A- A+
PugliaItalia
Salento nasce 'In-Castro' Progetto di borgo ospitale

A loro non basta essere uno dei borghi più belli d’Italia, non basta avere grandi ricchezze storiche e culturali e non basta neanche che il loro mare sia uno dei più curati e puliti d’Italia (Bandiera Blu da innumerevoli anni, anche nel 2014), per i loro turisti vogliono di più, vogliono offrire servizi qualificati e far sentire i loro ospiti in un luogo pieno di incanto e cortesia. Parliamo degli oltre 90 operatori turistici di Castro (da molti conosciuta come la perla del Salento), i quali attraverso la loro associazione ATOC, hanno appena dato vita al progetto “InCastro”, un’idea di borgo ospitale dove ogni operatore, ogni evento e ogni location sono delle “tessere” che, appunto, ben si incastrano tra loro formando un’immagine nell’insieme di altissimo pregio.

Bellissimo ed emblamtico il logo del progetto, una torre composta da tessere di puzzle in cui la tessera centrale è bianca e rappresenta il turista (“manchi solo tu”), il tutto sulla cresta di una grande onda blu.

image004
 

Questa la presentazione da parte del neo presidente di ATOC Angelo Ciriolo: «Con il progetto borgo-villaggio ospitale puntiamo a dare un servizio a 360 gradi a chiunque scelga Castro come meta delle proprie vacanze, facendolo sentire come parte attiva della comunità. Il villeggiante potrà usufruire di diversi servizi, attività, eventi e vantaggi. Dal servizio Baby Club alle visite guidate ed escursioni organizzate, dagli eventi ricercati e stimolanti alle attività sportive e ludiche, il tutto coordinato da un gruppo di ragazzi con a capo il direttore artistico, l’architetto Antonio Minonne. E’ quasi pronta anche un’applicazione per smartphone e tablet gratuita, attraverso la quale il turista potrà ricevere, giorno per giorno e in tempo reale, informazioni relative alle attività commerciali associate, alle promozioni e agli eventi in programma. In questo modo fidelizzeremo il turista, raccogliendone i dati in un database che ci permetterà di contattarlo in tutte le stagioni, presentando e promuovendo ogni genere di iniziativa»

telefono
 

Per il progetto “InCastro”, l’ATOC (il cui direttivo è composto, oltre che dal presidente Angelo Ciriolo, da Antonio Coluccia vice presidente, Elisabetta Capraro segretaria, Antonio Fersini, Aldo Lazzari, Martino Antonio Ciriolo, Massimiliano Fersini, Gabriella Greco, Antonio Coluccia, Gabriella Capraro, Luigi Carrozzo), si avvale anche della collaborazione e della creatività di cinque giovani responsabili dell’area “Turismo” di Pro_Salento, una collaborazione che punta a realizzare piccole e grandi buone pratiche per accendere i riflettori del turismo primavera – estate – autunno 2014 su una delle più belle, suggestive e rinomate località della costa adriatica pugliese. I giovani, appena diciottenni, che hanno preso in carico il delicato ma stimolante compito sono Chiara Blè, Giorgia Carpinello, Mattia Iuliano, Marco Perrone e Paola Vergine.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
salentoborgoin-castroospitale
Loading...
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Ennesimo inciampo di Johnson specchio della crisi del Regno Unito
Ernesto Vergani
UK-Italia: il legame resiste all’impatto del Covid
Bepi Pezzulli
"Parterre de rois" per la presentazione del libro di Giampaolo Berni Ferretti
i più visti

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.