A- A+
PugliaItalia
Showdown FI, Fitto medita la corsa in solitaria. Schittulli in campo

Bari – Lo strappo è solo rimandato ma l’opzione resta sul tavolo: Raffaele Fitto candidato Governatore alle regionali pugliesi, in solitaria e contro tutti. Francesco Schittulli smentisce la possibilità di passi indietro e gli fa sponda Giovanni Toti ma, se il vertice dei fedelissimi dell’europarlamentare salentino nella roccaforte leccese non riserva ulteriori fuochi d’artificio, a permanere è lo stato di allerta e l’invito a stare pronti e serrare i ranghi. In attesa di un via libera definitivo: “La sfida della Puglia si vince unendo, non dividendo e, se c’è una lista di proscrizione, vuol dire che non si vuole vincere. Noi abbiamo un’altra convinzione”, spiega ad Affari il barese Luigi D’Ambrosio Lettieri.

I veti sarebbero quelli del neo commissario regionale Luigi Vitali, la cui linea dura contro i dissidenti fittiani sulle candidature avrebbe trovato nuova benedizione dall’ex Cavaliere durante l’ultimo incontro nella Capitale, alla presenza dell’oncologo gravinese: “Se si vuole candidare contro Schittulli, allora si tratta di un delitto politico del quale si assumerà la piena responsabilità. Se Fitto si candida contro Schittulli, è fuori dal centrodestra”, scandisce l’avvocato francavillese, intenzionato a tirare dritto e a respingere le accuse di chiusura. “Le candidature vanno chieste; diversamente, da me ci si aspetta una risposta preventiva ad una possibile richiesta”, precisa. Il rumour circolato in mattinata, però, è ormai una variabile seria e la tentazione al bis del Vicerè di Maglie coinciderebbe con lo showdown del partito azzurro, una discesa in campo richiesta dallo stesso stato maggiore nazionale - in piena estate - ma più volte rispedita al mittente con la controproposta di primarie, mai celebrate e poi archiviate per decorrenza dei termini. E prima che fosse una telefonata dell’ex premier ad annunciare all’ex Presidente della Provincia la promozione a testa di serie: “Sono convinto che Raffaele Fitto non farà mancare il suo apporto alla coalizione, magari rinforzando la stessa con una sua lista personale. Il momento è davvero importante. Nessuno, di conseguenza, a mio parere, vorrà assumersi davanti ai propri elettori, la responsabilità di un'improbabile sconfitta", manda a dire sibillino l’alfaniano Massimo Cassano.

Sul resto, tocca giocare la tripla. Difficile valutare se quella dell’ex enfant prodige del Tacco sia l’estrema minaccia per stanare i detrattori o se giocherà davvero il tutto per tutto per sancire la leadership con il braccio di ferro. E, a quel punto, il Presidente Lilt accetterebbe fino in fondo una guerra al massacro contro l’ex main sponsor che, pochi giorni fa, ha definito in maniera plateale “indispensabile” alla vittoria? “Sono certo che Forza Italia sarà il primo partito ad appoggiarlo, considerato che Raffaele Fitto è un autorevole europarlamentare del partito. Credo che anche il candidato presidente Schittulli, di fronte all'autorevolezza di Fitto, farebbe volentieri un passo indietro non facendogli mancare il suo appoggio. Per quanto mi riguarda, io sarò comunque candidato al suo fianco”, azzarda il capogruppo in Via Capruzzi, Ignazio Zullo. La replica del neo coordinatore è netta: “Mi auguro è che l'uscita di Zullo sia una sua boutade, un'iniziativa personale e non concordata dal momento che un eventuale riscontro concreto si tradurrebbe in un clamoroso suicidio politico”. Se redde rationem dev’essere, non pare troppo lontano.

(a.bucci1@libero.it)

Tags:
schittullifittovitaliberlusconificorsasolitaria
Loading...
i blog di affari
Covid, lo smart working è il paradiso soltanto per i gruppi dominanti
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lotta contro il razzismo, l'ennesimo strumento di controllo del tecnocapitale
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Riminaldi incontra il Guercino e i giganti del Barocco
Gian Maria Mairo
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.