A- A+
PugliaItalia
SMAU premia la Puglia Innovativa: Andriani Spa e Consiglio Regionale

La quarta edizione di Smau Napoli, alla Mostra d’Oltremare - continua a portare in scena le esperienze di trasformazione digitale di imprese e pubbliche amministrazioni del Sud Italia. E trasformare i risultati della ricerca in soluzione innovative ed in idee di business, attraverso la metodologia Living Lab, è stato il tema al centro del live show organizzato con Città della Scienza, che ha visto presentati i progetti d’impresa nati durante il percorso di alta formazione eHealthLearn, promosso da eHealthNet, in collaborazione con la stessa Città della Scienza.

smau 2012 6
 

Sempre Città della Scienza è stata anche protagonista dello Smau Live Show, che ha trattato il tema degli  ingredienti dell’innovazione: idee, competenze, strumenti e network con Raffaello Sernicola di Cisco, Sebastian Caputo, CEO di 012 Factory, Antonio Prigiobbo di NAStartUp e Chiara Maiorino di Città della Scienza.

"Agrifood: innovazione e tecnologie per lo sviluppo e la competitività di un settore chiave dell’economia italiana" è stato il titolo del Live Show, invece, internamente dedicato all’innovazione, in uno dei settori produttivi che vanta la Campania e la Puglia leader in Europa e che ha visto sul palco partenopeo Luciano Magliulo, CTO di Penelope Spa, solution partner Cisco, Raffaele Raso, Direttore di stabilimento dell’azienda Andriani Spa di Gravina in Puglia, Gianpaolo Varchetta, Presidente MAREA S.C. A R.L e Campania Bioscience.

In particolare, Penelope SpA, una start up di Napoli, insieme a Cisco ha creato Safety for Food: una piattaforma completa che offre tutti gli strumenti per garantire sicurezza, tracciabilità e trasparenza nei confronti del consumatore: un vero e proprio “passaporto digitale”, che fornisce indicazioni sui cibi che portiamo in tavola. Infatti, per conoscere la storia di ciò che acquistiamo ora basta utilizzare uno smartphone:  inquadrando un codice QR sulla confezione, si ottengono tutte le informazioni.

Tra i premiati anche la pugliese "Andriani Spa", realtà murgiana che produce 20 mila tonnellate annue di pasta senza glutine a proprio marchio e conto terzi, offrendo ai propri clienti personalizzazioni nel packaging e nelle ricette.

A ritirare il Premio Innovazione, consegnato direttamente dal Presidente di SMAU Pierantonio Macola, è stato Raffaele Raso, Direttore di stabilimento di Adriani Spa, per il progetto di informatizzazione e i relativi benefici ottenuti. Un riconoscimento meritato, frutto di un impegno corale e di una perseveranza nella ricerca di qualità e di attaccamento alle tradizioni territoriali appulo-lucane.

"Oltre che curare la qualità dei propri prodotti, per un'azienda come Andriani Spa è fondamentale miglorare costantemente l'efficienza dei processi di roduzione - ha sottolineato con orgoglio Raffaele Raso -. Il percorso di informatizzazione intrapreso va esattamente in questa direzione, confermando la nostra continua attenzione nell'assicurare al mercato un livello di servizio tutto teso all'eccellenza".

Il racconto aziendale ha fatto focus sull’ingente numero di informazioni da gestire, nella fase di confezionamento dei prodotti, e di stoccaggio nel magazzino interno, che hanno spinto l’azienda a informatizzare i dati relativi a questi processi per snellire il sistema e ottimizzare i tempi e i costi.

logo firma agg
 

Per farlo, a inizio 2016, Andria Spa ha adottato Rintrax, un software sviluppato dalla società informatica Hitech S.r.l. La digitalizzazione di tutte le informazioni (prima registrate su supporto cartaceo) ha permesso di gestire la movimentazione interna dei prodotti da remoto e in real time. Il sistema ha garantito un migliore e più puntuale controllo degli stock, un’ottimizzazione dei tempi di lavoro, una riduzione dei costi e un aumento della produttività nel reparto di confezionamento (stimato intorno al 20%).

Come funziona? Il sistema elabora dati e produce delle etichette (in conformità agli obblighi normativi previsti sulla sicurezza e sulla tracciabilità alimentare) da apporre sui bancali. Tali etichette “raccontano” la storia del prodotto, indicando, da monte a valle, tutti i passaggi a cui è stato sottoposto

Murolo Gulia
 

Successivamente, gli operatori preposti possono leggere le etichette con un palmare wi-fi e, comunicando direttamente con il software, elaborano i documenti digitali necessari alla movimentazione dei prodotti in entrata e in uscita dal magazzino. Questi file sono condivisi e accessibili da remoto. La soluzione consente così di controllare in tempo reale il percorso di ciascun prodotto dal confezionamento allo stoccaggio, fino all’uscita dal deposito.

La giornata è stata caratterizzata ulteriormente dall'impronta innovativa pugliese con Giulia Murolo, Responsabile della Comunicazione Istituzionale del Consiglio Regionale Puglia, che è risultato vincitore per essersi dotato di un portale che, per primo in Italia, ha recepito e applicato le linee guida dell’Agenzia per l’Italia Digitale, per la realizzazione dei portali web. Un portale costantemente aggiornato nei contenuti e nelle tecnologie per facilitare l’interazione tra amministrazione e cittadino, che oggi conta già oltre un milione e mezzo di visite mensili.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
rintrax software hitech andriani gravina puglia smaupremio napoli smau andriani pasta gluten free
i blog di affari
Separazione, padre assente da 20 anni: così i figli possono chiedere i danni
di Avv. Violante Di Falco *
Covid, per il siero benedetto denunciano i genitori. Così invocano la libertà
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il Vaticano s'è svegliato. Ddl Zan figlio del nuovo ordine rifiuta i dissensi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.