A- A+
PugliaItalia
SPACE4You , 'C'è da costruire una vera politica dello spazio'

di Antonio V. Gelormini

La Puglia cuore del dibattito europeo sulle tecnologie spaziali. Qui, per la prima volta, la conferenza internazionale “Space4You - Lo Spazio, una chiave per la competitività e la crescita”.

Il 27 e 28 febbraio la comunità internazionale dello spazio s’incontrerà a Bari (Villa Romanazzi Carducci) per “Space4You”, conferenza sul settore dell’aerospazio promossa dalla Regione Puglia e da NEREUS (Rete delle Regioni europee utilizzatrici di Tecnologie Spaziali) in collaborazione con il Distretto Aerospaziale Pugliese.

E' Christian Bruns – Vicepresidente NEREUS a inquadrare lo spirito dell'iniziativa: “Abbiamo deciso di intitolare questa sfida “Space4You” perché l’importanza dello spazio non è ancora così ovvia ed evidente per tutti".

"La maggior parte dei cittadini, infatti, - aggiunge il manager tedesco - dello spazio, conosce la luna, i satelliti, ma non le ricadute che esso ha o può avere sulla quotidianità. Per questo dobbiamo cercare di portare il tema dello spazio a terra, di renderlo alla portata degli esseri umani e dei gruppi industriali. NEREUS ha l’arduo compito di diffondere il verbo, raccogliere i desiderata delle Regioni e darne feedback all’Europa”.

Space4you Logo
 

Mentre il Presidente del Distretto Aerospaziale in Puglia, Giuseppe Acierno, ne sottolinea risvolti e ripercussioni sul territorio: “L’aerospazio in Puglia è cresciuto, si è evoluto. Dal 2010 al 2013 abbiamo riscontrato un aumento dell’occupazione superiore al 40%: da 3760 addetti a 5500. Una crescita che ha coinvolto soprattutto le piccole e medie imprese che hanno registrato un incremento nel numero di addetti da 851 a 2090 segnando un +146%. Anche la qualità della forza lavoro in Puglia è cresciuta: i laureati sono, infatti, passati dal 14 al 21%. La chiave di tale successo è il sistema di rete che la Puglia è riuscita a creare attorno a questo settore, grazie anche alle politiche messe in atto dalla Regione”.

Space4 Vendola Bruns
 

La Regione Puglia ha individuato in NEREUS il soggetto più adatto ad avviare il dibattitosul tema: "Lo spazio, una chiave per la competitività e la crescita". NEREUS è, infatti, un network di 23 regioni europee (di cui 6 regioni italiane: Puglia, Abruzzo, Basilicata, Lazio, Lombardia, Veneto) e 39 membri associati creato per inserire efficacemente le realtà regionali nel contesto spaziale nazionale ed europeo. E’ una piattaforma, per le Regioni europee, per identificare ed esprimere le proprie esigenze a livello politico ma anche per costruire forti partnership internazionali.

Lo ha ribadito Loredana Capone – Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, che posto l'accento su come: “Lo spazio sia un’avventura che, per la Regione Puglia, inizia in sordina, nel 1934, con il ruolo marginale di subfornitore. Un ruolo che, negli ultimi otto anni, non solo è stato ribaltato, ma, anzi, è balzato alla posizione di leader".

"Siamo tra i promotori del cluster nazionale dell’aerospazio - ha aggiunto l'Assessore - siamo motore in questa moderna attività. La Puglia ha cambiato passo, ha generato nuove idee, nuove prospettive. Space4You rappresenta, oggi, il satellite che ci accompagnerà in questa nuova avventura nello e con lo spazio. Ricerca, innovazione, internazionalizzazione i tre pilastri su cui si è basato il nostro lavoro. La Regione ha investito nelle nuove tecnologie, nella produzione di nuovi materiali, ma anche nello studio e nella preparazione di nuove professionalità attraverso il Distretto Tecnologico, i centri di ricerca, l’Università. Da noi oggi si progettano nuovi aerei e si realizzano i migliori a livello internazionale. Sono più di 300 le aziende e i tecnici che hanno aderito alla conferenza internazionale. La Regione è pronta ad accompagnarli”.

Space4 Wega
 

A Nichi Vendola la sintesi della presentazione di un'iniziativa dalla portata internazionale: “Lo spazio è un argomento pregnante. Gli impieghi delle tecnologie spaziali possono migliorare la nostra quotidianità, interfacciarsi ai nostri bisogni, cogliere le nostre difficoltà e fornire soluzioni evolute a problemi complessi. L’aerospazio rappresenta, dunque, una delle principali prospettive attorno alla quale è necessario costruire una vera politica dello spazio. Dalla meteorologia alla protezione civile siamo di fronte ad un campo sterminato di impieghi, attività, riverberi dell’industria dello spazio”.

“In quest’ottica – ha aggiunto Vendola - le Regioni hanno bisogno di cooperare, fare rete, di mettere a valore l’atteggiamento empatico e costruire una banca di buone pratiche affinché possa esserci una socializzazione costante della conoscenza e dell’implementazione delle attività produttive legate al tema dell’aerospazio. La Regione Puglia conta, oggi, oltre 5mila500 occupati ed è leader nel settore. Questo è stato possibile perché abbiamo alzato la bandiera dell’implementazione della qualità del lavoro, del sapere produttivo, come unica leva per essere competitivi. Innovazione di processo e di prodotto: questa la bussola con cui abbiamo operato”.

Per Vendola “il successo nel settore dell’aerospazio è la dimostrazione che, anche nel pieno della crisi, si può lavorare per invertire la tendenza. In quest’ottica - ha concluso Vendola – il Sud ha diritto di essere un pezzo rilevante del sistema industriale del Paese. Vogliamo essere promotori di politica industriale, di un’idea dello sviluppo economico che si fonda sulla nozione di innovazione, vogliamo promuovere uno sviluppo orizzontale costruito sulla rete delle pubbliche amministrazioni, perché abbiamo talento, competenze, energie ed entusiasmo”.

(gelormini@affaritaliani.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
vendolaspaziobrunsnereuspoliticaspace4you
i blog di affari
Barbero sempre attaccato da quando si è dichiarato contro il Green Pass
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi, l’Ue e il neoliberismo che uccide la classe operaia
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Zaino sospeso: l'iniziativa continua
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.