A- A+
PugliaItalia
Spigolando tra le liste Chi è Carla Palone?

di Antonio V. Gelormini

Dalle arti grafiche del papà Vittorio alla passione per la fotografia, per mettere in pratica le raccomandazioni di un affetto volato via con troppo anticipo: "desiderare" e "osare" spesso coincidono, a patto di non confondere mai l'ambizione col velletarismo.

Ancorata a tale genere di "bitta" e sul terreno fertile dell'amore per un lavoro che perpetua un legame "unico", nasce l'dea di Gelsorosso. La casa editrice che si identifica, si sovrappone e si interfaccia con la stessa titolare: Carla Palone.

Palone #Decaro
 

Una garanzia di autenticità nel rapporto, che autori e lettori percepiscono e apprezzano come valore prezioso e indispensabile alla relazione culturale, che in tal modo consolida ed esalta il sodalizio plurale di Carla con i riflessi soggettivi di ciascuno di loro.

Presidente dei Giovani Imprenditori della Confartigianato (CNA) e successivamente Presidente del Comitatao Impresa Donna della stessa Confederazione. "Donna Città del 2012" quale migliore rappresnetante nel corso dell'anno la città di bari e i suoi valori, Componente del Comitato Imprenditoria Femminile della CCIAA di Bari.

Palone Cornacchia
 

Numerose le affermazioni con la sua Casa Editrice: nel 2010 premiata a Trieste come esempio di Azienda capace di trasmettere i valori di Puglia e la più caratteristica "pugliesità"; Londra, Buones Aires, New York e Philapelphia le piazze dove la Gelsorosso e Carla Palone hanno testimoniato il Mede in Puglia non solo letterario.

I numerosi premi nazionali e internazionali, tributati ai suoi autori, testimoniano l'impegno profuso nella creaziuone di opere editoriali di qualità: "Ho meno di 40 anni - afferma con ironia - un'eperienza da 50enne e ancora l'entsiasmo di chi ne ha 20".

(gelormini@affaritaliani.it)

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
palonegelsorossodecarocomunalibarilibricultura
i blog di affari
Barbero sempre attaccato da quando si è dichiarato contro il Green Pass
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi, l’Ue e il neoliberismo che uccide la classe operaia
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Zaino sospeso: l'iniziativa continua
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.