A- A+
PugliaItalia
Taranto. Il sindaco azzera la giunta Cambio di guardia in settimana

di Antonio V. Gelormini

Alla richiesta pluridirezionale di dare un segno di vitalità e di battere un colpo, dopo mesi di apparente evanescenza, il sindaco di Taranto, Ippazio Stefàno, risponde con un tuono. Accompagnato, naturalmente, dal classico fulmine a ciel sereno.

“Azzero tutta la Giunta”, ha detto in un’intervista rilasciata a Buonasera Taranto, cogliendo l’occasione del parere sulla candidatura dell’assessore al Decentramento, Massimiliano Stellato, alle Elezioni Europee di fine maggio.

Ecco il testo dell’intervista, in cui si delinea il futuro dell'odierna squadra di governo tarantina:

Allora sindaco, revocherà la delega all’assessore Stellato così come ha fatto in passato subito dopo le candidature alle regionali dell’ex vicesindaco Cervellera e della sorella dell’assessore Mignogna?
“Questa volta è diverso, ci sono altre richieste da parte di alcuni gruppi che compongono la maggioranza”.

Può essere più preciso? A chi si riferisce?
“Sinistra Ecologia e Libertà mi ha chiesto di azzerare la Giunta, altrimenti uscirà dalla maggioranza”.

E lei cosa ha deciso di fare?
“Ho deciso di azzerare la Giunta, non posso fare diversamente”.

Tutti a casa senza aspettare il responso delle elezioni Europee?
“In questa settimana valuterò ogni cosa. Nei prossimi giorni la situazione sarà definita”.

Quindi entro questa settimana nominerà il nuovo Esecutivo?
“I tempi sono ristretti. Da oggi a settimana prossima conto di azzerare la Giunta e nominare i nuovi assessori”.

(gelormini@affaritaliani.it)
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
stefànotarantogiuntaazzeramentostellato
i blog di affari
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
Mascherina all'aperto, simbolo dell'alienazione e uniforme dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green Pass più esteso per i guariti dal Covid: appello al Governo
L'opinione di Tiziana Rocca
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.