A- A+
PugliaItalia
nichi vendola 155028

“Si è chiuso un ciclo durato 12 anni che ha prodotto risultati straordinari. La Puglia ha un sistema aeroportuale tra i più efficaci e gratificanti d’Italia. Con l’ing. Di Paola abbiamo fatto davvero un salto epocale, abbiamo aeroporti belli, funzionanti e molto organizzati ma soprattutto abbiamo un traffico aereo in costante crescita. Nel 2005 i passeggeri erano meno di 2,5 milioni, nel 2011 sono passati a 6 milioni. Questo vuol dire che la Puglia ha potuto volare e il resto del mondo ha potuto atterrare in Puglia”.

Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola al termine dell’assemblea dei soci di Aeroporti di Puglia che ha visto l’avvicendamento dell’amministratore unico. Al posto Domenico Di Paola, l’assemblea ha nominato Giuseppe Acierno, presidente del distretto dell’Aerospazio pugliese e coordinatore di tutti i distretti nazionali dell’Aerospazio.

“Oggi entra in campo – ha aggiunto Vendola – un nuovo protagonista, Acierno è oggi il più importante manager del distretto dell’aerospazio, che ha saputo trasformare quello pugliese in un gioiello assoluto. La sua competenza è importante perchè il futuro degli aeroporti è, da un lato il traffico

38. domenico di paola

aereo, e dall’altro l’industria”.

Per Vendola “occorre fare di questa società, una società di volo e una società di industria. Insieme. Questa è la missione del futuro. Consolidare i risultati positivi conseguiti anche in una epoca di crisi e andare verso nuovi obiettivi”.

Per la mission del futuro, Vendola dunque individua la necessità di avere “in assoluta sintonia tra loro due snodi fondamentali per Aeroporti di Puglia, e cioè lo snodo trasportistico e quello dell’industria e della logistica”.

acierno1

“Il nodo trasportistico – ha spiegato Vendola - resta sempre quello più importante e cioè occorre far volare gli aerei, coordinandosi sempre di più con tutti i territori, in grado, fuori da visioni localistiche, di far crescere il sistema nella sua globalità. Ma l’altro tema fondamentale sul quale noi dobbiamo insistere e investire - aggiunto Vendola - è l'industria e quando dico industria  penso ad uno dei più importanti gioielli che noi abbiamo e cioè Grottaglie e alla possibilita di integrare le attivita tipiche del distretto dell’aerospazio con le attività tipiche di una società aeroportuale”.

Il compenso del nuovo amministratore unico di AdP sarà di 120mila euro lordi all’anno, più 30mila euro lordi (sempre all’anno) in caso di conseguimento dei risultati.

(gelormini@affaritaliani.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
vendoladi paolaaciernoadpbariindustriavolo
i blog di affari
Cancellare il Natale? Un modo per turbare l'identità altrui
L'OPINIONE di Diego Fusaro
BANDI ERASMUSPLUS, AIUTI AI GIOVANI, ESSP PER SICUREZZA SOCIALE LAVORATORI
Boschiero Cinzia
Unioni civili, l'iter da seguire se si vuole divorziare
di Avv. Francesca Albi*
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.