A- A+
PugliaItalia
Ventricelli3

“L'imminente campagna elettorale per le amministrative di maggio divenga il primo banco di prova per la lotta alla corruzione e al voto di scambio”. Con queste parole Liliana Ventricelli (PD) ribadisce il proprio impegno legato alla campagna “Riparte il futuro”, promossa dall’Associazione Libera poco prima delle elezioni politiche, e alla quale la giovane deputata pugliese ha aderito convintamente.

“Nell'incontro tenutosi a Palazzo Madama, alla presenza di Don Luigi Ciotti - prosegue Ventricelli - è stata riaffermata la volontà di cambiare l'art. 416 ter del Codice Penale, aggiungendo le parole “per altra utilità” alla definizione del voto di scambio, entro i primi 100 giorni della legislatura".
 
"A ciò si aggiunge l'impegno che dovrà essere adottato da tutti gli esponenti politici impegnati nell'imminente campagna per le amministrative, nel diffondere il messaggio dell'anticorruzione e della denuncia del voto di scambio”. La riunione si è svolta presso la Sala Zuccari di Palazzo Madama alla presenza del Presidente del Senato, Pietro Grasso, della Presidente della Camera, Laura Boldrini, e del promotore dell’iniziativa Don Luigi Ciotti.
 
“Il mio impegno in tal senso sarà profondo - conclude Ventricelli - e invito tutti i candidati pugliesi, i giovani democratici, i militanti e i simpatizzanti, a condividere le ragioni e i valori di questa importante battaglia. Denunciamo la mala politica, per avviare un cambiamento dal basso, senza paura”.
 
Tags:
ventricellipdvotoscambiodenunciareliberadon ciotti
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.