A- A+
PugliaItalia
Puglia Londra
 

Alla Conferenza annuale di Travel Centers, il più importante meeting sul turismo in Irlanda, dove si discutono i trend più significativi della promozione  e del marketing turistico,  la campagna di comunicazione  #WeAreinPuglia, realizzata da Pugliapromozione nelle capitali europee in co-marketing con Nikon, è stata menzionata come campagna di successo da TravelMedia.ie, azienda specializzata in strategie di Marketing & Communicazione.

Nella relazione  dell’esperto Michael Collins di Travel  Mediawho  che ha esplorato il ruolo dei social media e in particolare  il veloce sviluppo di facebook e twitter , la campagna #We are in Puglia è stata citata come best practice (http://www.slideshare.net/TravelMediaie/michael-collins-travel-centres-november-2013-2-1).

Quali le ragioni del riconoscimento positivo?

Il brand Puglia rivolto ad un target  medio alto, giovane, che usa i mezzi del trasporto pubblico e ama viaggiare, è stato posizionato sui canali mediatici più forti grazie all’investimento diretto in dinamica, out door, riviste di settore, free press eventi, siti di booking e OLTA, newspapers e magazine, e ha ricevuto importanti ricadute di visibilità in termini di engagement  sulla stampa, sui social network e nelle conversazioni on line.

L’animazione sui profili istituzionali Facebook, Twitter, Youtube, Pinterest e Istagram, direttamente misurabile attraverso il conteggio di like, sharing, condivsioni e tag, ha prodotto un forte coinvolgimento del pubblico sulla campagna, così come  l’attività legata alla condivisione fotografica che è stata registrata in relazione a “We are in Puglia” sulle piattaforme Pinterest e Twitter. L’hashtag ha difatti registrato grandissimo successo grazie alla semplicità del messaggio (#weareinpuglia) e all’intuitività favorita dal mezzo stesso nell’interazione.

photo3
 

“I social media sono stati al centro dell’attenzione di Pugliapromozione fin dall’inizio del suo impegno nella promozione turistica della Puglia. Un riconoscimento come questo del Travel Centers in Irlanda, così come l’entrata nella top ten redatta da Blogmeter del portale Pugliaevents.it o il successo fra i blogger di tutto il mondo dello stand della Puglia al WTM di Londra, ci confermano che la nostra strategia di comunicazione sta andando nella direzione giusta - commenta il Direttore Generale di Pugliapromozione, Giancarlo Piccirillo -   La partnership con un brand leader mondiale della fotografia che ha raccontato nelle capitali europee (Londra, Parigi, Berlino, Zurigo, Ginevra, Bruxelles, Francoforte, Monaco)  una Puglia viva e colorata, grazie ai quattro scatti realizzati dal fotografo professionista Nikon Francesco Italia,  ha consentito un livello qualitativo prestigioso, generando una ricaduta positiva sulla conoscenza del brand-of-experience Puglia all’estero.”

Nel 2013 Pugliapromozione ha puntato a far conoscere la Puglia come “esperienza”  prevalentemente sui mercati esteri, investendo 2 milioni di euro, di cui circa il 40% per la comunicazione con #We are in Puglia, appunto, e con Puglia Where to go, una campagna editoriale sulla  stampa specializzata estera. In Italia ha investito il 60 % del budget, di cui solo il 6 % in Puglia, con altre campagne come “Questa è Taranto”, Puglia Open Days,  Puglia Events, Capital in the world e la campagna innovativa “My Puglia experience”, rivolta ai giovani e tutta sul web, che ha conquistato il pubblico della rete, con oltre 40 mila visualizzazioni totali su Youtube,  4.000 fan e 1.200 condivisioni su Facebook.

photo2
 

Solo Puglia Open days è stata comunicata anche in Puglia (esclusivamente su stampa,web e cartellonistica) perché ha il target dei turisti cosiddetti da ultimo miglio, coloro che sono già in Puglia e che sono in cerca di esperienze culturali, naturali o enogastronomiche. Il risultato è stato più che positivo come dimostrano le visite al sito dedicato nonché le prenotazioni per le visite guidate, in molti casi sold out con largo anticipo.  

Nel media mix nella comunicazione Pugliapromozione, oltre agli strumenti tradizionali come out door ( prevalentemente cartellonistica)con il 48% e stampa, soprattutto specializzata, con un 27%,  ha puntato decisamente sul web con  un  18% del budget, seguito dalla radio, altro media ritenuto importante con un 6% per cento, e infine un 1% con i mobile. Volutamente assenti dal media mix gli screen video e  i media televisivi. Per questi ultimi, come è già avvenuto per la TVE spagnola, la TV di stato russa e Giapponese e la stessa Rai, con programmi come per esempio Sereno Variabile, Pugliapromozione utilizza lo strumento degli educational che consentono di supportare le troupe che vengono a “girare” la Puglia.

(gelormini@affaritaliani.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
pugliapromozioneirlandatravel centers
i blog di affari
Italia 2^ in UE per abbandono universitario
Massimo De Donno
Super Green Pass, boom di disdette: la distruzione di economia e lavoro
L'OPINIONE di Diego Fusaro
ETICA E GIORNALISMO, AIUTI EUROPEI PER REGIONI E CULTURA
Boschiero Cinzia
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.