A- A+
Roma

Saranno riammesse nelle graduatorie degli asili nido comunali le famiglie che avevano rinunciato a entrarvi dopo l'aumento delle quote e lo stop all'esenzione per il terzo figlio, approvati a luglio in fase di voto del bilancio 2014, dall'Assemblea capitolina.
È quanto emerso dalla commissione Scuola di Roma Capitale, riunitasi stamattina con i tecnici del dipartimento Servizi scolastici capitolino per esaminare la vicenda. "Sono 787 i posti vuoti", informano gli uffici capitolini, che aggiungono: "Il rientro avverrà recuperando il punteggio della prima graduatoria. Scriveremo ai Municipi, che potranno ricontattare le famiglie interessate per riassegnare i posti".

E' l'effetto della sospensione del provvedimento del Campidoglio bloccato dalla decisoone del Tar della scorsa settimana, con cui i giudici aministrativi hanno accolto le tesi delle famiglie, che chiedevano lo stop ai rincari, giudicati illegittimi e applicati quando i genitori avevano già provveduto ad iscrivere i propri figli agli asili della capitale. A gennaio la decisione definitiva del tribunale amministrativo del Lazio.

"Dopo la sospensione del TAR ancora una bella notizia - commenta Gianluigi De Palo, capogruppo della lista civica “CittadinixRoma” - siamo riusciti ad ottenere che le famiglie che avevano rinunciato all’iscrizione a causa dell’improvviso aumento delle tariffe, potranno essere riammesse al nido. E ancora, chi aveva conseguentemente modificato la tipologia oraria potrà tornare a quella scelta precedentemente".  
"Ribadisco ancora una volta quanto sia assurdo che per trovare i 5milioni di euro previsti per questa manovra degli aumenti delle rette si sia voluto fare cassa proprio sulle famiglie - prosegue De Palo - Invito il sindaco e l'assessore Cattoi, purtroppo assente alla Commissione di oggi, a fare una comunicazione ufficiale chiedendo scusa alle famiglie che continuano a brancolare nel buio in attesa di indicazioni".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
asili nidotartariffeaumentigraduatoriegigi de palocampidoglioroma



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Covid: gettata la maschera, Mario Monti: "Trovare modalità meno democratiche"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, Lancet smonta le tesi che stigmatizzano i non vaccinati
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.