A- A+
Roma

Era il 30 gennaio e Roma era in ginocchio. Dopo 6 mesi di traffico caos, riaprono via Trionfale e la terza corsia della Panoramica che, dopo la riapertura della Tangenziale e della Cassia nelle scorse settimane, concludono i principali interventi dell' "emergenza frane" causati dall'ondata di maltempo che il 30-31 gennaio e il 7 febbraio hanno colpito la Capitale e in particolare il quadrante nord-ovest. E' finita l'emergenza? Niente affatto, perché per la quarta corsia bisognerà attendere 120 giorni dalla consegna delle aree. Se va tutto bene la frana di Monte Mario festeggerà un anno.
Sommersa dalle polemiche per i tempi biblici, la macchina della propoaganda del Campidoglio si è accesa per documentare la fine cantieri: un paradosso poiché proprio dal 30 luglio parte la stagione in cjui a Roma c'è meno traffico. Così col sorriso raggiuante per l'obiettivo centrato, l'assessore ai Lavori pubblici, Paolo Masini, insieme al presidente del XV Municipio, Daniele Torquati è andato a posare per una foto ricordo. E giù a decantare l'efficienza della macchina capitolina: “Rispettando i tempi del cronoprogramma dettato nei mesi scorsi, la Trionfale e la terza corsia della Panoramica vengono riaperte, determinando di fatto, con la riapertura della Tangenziale e della Cassia nelle scorse settimane - ha spiegato Masini - la conclusione dei principali interventi dell' 'emergenza frane'. Grazie a questo lavoro ora siamo in grado di ripartire. Grazie allo stato di emergenza annunciato dal governo potremo andare avanti e far tornare alla tranquillità questa parte di Roma. Finora l'intervento è costato circa 8,5 milioni di euro".
Sui due versanti sono stati effettuati nei mesi scorsi, in collaborazione con il Ceri - Centro di ricerca previsione prevenzione e controllo dei rischi geologici dell’università La Sapienza- interventi di monitoraggio, ripristino della sicurezza, consolidamento del terreno e ricostruzione della morfologia e le squadre al lavoro sui due versanti hanno effettuato bonifiche da rifiuti e insediamenti abusivi, disboscamenti, sondaggi geognostici e interventi di consolidamento "per un totale di 23mila ore di lavoro, effettuando turni anche nel corso dei weekend e impiegando, in alcuni casi, anche 30 persone contemporaneamente.
Per chiè appassionato di opere d'ingegneria, ecco alcuni dettagli: sl versante della Panoramica sono stati impiantati 190 pali del diametro di 60 cm e lunghi 10 metri l'uno, irrigiditi da un cordolo di 190 metri con funzione di presidio al piede della scarpata. Il drenaggio delle acque sotterranee e meteoriche è garantito da “materassi” in rete metallica a doppia torsione riempiti in pietre. Sulla Trionfale, sono stati installati 350 micropali del diametro di 17 cm e lunghi 8 metri l’uno, ed è stato realizzato un muro in cemento armato alto 3,5 metri e rivestito in tufo per il corretto inserimento ambientale. Sono stati installati in tutto 6400 mq di "biorete".
Nel corso del disboscamento sono stati rilevati e bonificati almeno quattro punti di scarico fognario illegale a cielo aperto, che oltre a costituire pregiudizio per l’igiene hanno rappresentato uno dei fattori di instabilità del versante, ed è stata emessa diffida a intervenire a tutti i proprietari degli immobili. Dai versanti sono stati rimossi diversi insediamenti abusivi e prelevati e conferiti a discarica 500 metri cubi di rifiuti", ha spiegato l'assessore. Per la riapertura della quarta corsia bisognera' aspettare 120 giorni dalla consegna del cantiere. L'intervento avra' un costo di 5,5 milioni di euro con i fondi stanziati dalla dichiarazione dello stato di emergenza per il Lazio.

Tags:
frana romaroma franemaltempo gennaio 2014nubifragio romapanoramicamasini



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Luoghi dell’anima: le “piccole case” di Bruno Messina
di Mariangela Turchiarulo
FSBA: ANNULLATE LE SENTENZE DEL TAR DEL LAZIO
Green pass, non l’avete capito? Non serve a controllare il virus, ma voi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.