A- A+
Roma

Ha un curriculum da fare invidia ai più incalliti rapinatori, arrestato svariate volte ed ha già scontato 20 anni di carcere. Balzato agli onori della cronaca con il soprannome di “Rambo”, poiché fece irruzione, lo scorso 25 settembre, nell’ufficio postale di via Sicilia con il volto coperto da passamontagna e impugnando un lungo pugnale con lama seghettata, simile a quello del personaggio cinematografico interpretato da Silvester Stallone, immobilizzò i clienti e puntando l’arma alla gola di un dipendente si fece consegnare l’incasso per poi darsi alla fuga a piedi.

Dopo accurate indagini, i Carabinieri della Stazione Roma Vittorio Veneto lo hanno scoperto e arrestato. Grazie alle testimonianze raccolte e alle riprese delle telecamere di sorveglianza i militari sono riusciti a dare un volto al responsabile della rapina. Lo hanno cercato ovunque ma di lui nessuna traccia. Così, i Carabinieri gli hanno teso una trappola. Tramite dei conoscenti si sono procurati il suo numero di telefono cellulare, un carabiniere si è finto un conoscente della sua donna e con la scusa di dovergli riferire notizie di lei gli ha dato appuntamento alla stazione ferroviaria di Roma Tiburtina. “Rambo”, beccato nel suo punto debole, è arrivato puntuale all’incontro a bordo di uno scooter ma ad aspettarlo c’erano i Carabinieri che lo hanno riconosciuto ed arrestato. Sotto la sella del ciclomotore, risultato rubato, i militari hanno trovato una pistola scacciacani che è stata sequestrata.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
carabinierirapinaufficio postalecoltello



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
Mascherina all'aperto, simbolo dell'alienazione e uniforme dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.