A- A+
Roma
Sanità: il buco calabrese a una vecchia conoscenza romana. Chi è Andrea Urbani

Tra gli argomenti dibattuti dal Consiglio dei Ministri a Reggio Calabria fanno sicuramente scalpore i provvedimenti assunti per commissariare e dirigere da Roma la sanità Calabrese.

La cosa che però appare alquanto bizzarra nel provvedimento fortemente voluto dal Ministro è che a cercare di colmare il buco miliardario nel quale versa la sanità Calabrese è la stessa persona che il precedente Ministro Lorenzin aveva nominato a commissario e che evidentemente proprio in virtù degli ottimi risultati raggiunti aveva provveduto con determina ad hoc a nominare Direttore Generale dello stesso Ministero con la delega più delicata di tutte, cioè quella legata alla spesa ed alla programmazione Economica .

Andrea Urbani, infatti, uomo di tutte le stagioni, da commissario nominato all'Arsial da Storace, a esperto della Polverini per la Sanità, passando per gli incarichi avuti dalla famiglia Ligresti in alcuni consigli di amministrazione del gruppo omonimo, è stato nominato poche ore prima che la Lorenzin facesse gli scatoloni per andarsene a casa, con un mega smalto della quaglia, direttamente a Direttore Generale del Ministero dopo essere stato il commissario scelto dalla stessa Lorenzin per la Calabria. Un ottimo esempio di carriera per tutte le stagioni e di finale a Cinque Stelle.

Commenti
    Tags:
    sanitàsubcommissario sanitàministero salutelorenzinstoracearsialandrea urbanispese sanità







    Gli studenti di Ostia a scuola di salvataggio con i cani bagnino della Sics

    Gli studenti di Ostia a scuola di salvataggio con i cani bagnino della Sics

    
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.