A- A+
Il Sociale

Conosciuto come il vescovo degli immigrati, o più semplicemente come "don Franco", diventerà presto cardinale. Per chi lo conosce da vicino, Francesco Montenegro è una persona molto semplice, a tratti anche umile, lontano da uno stile prettamente curiale, che per le strade di Agrigento si muove perfino in motocicletta. Uno stile che si sposa molto bene con quello di papa Francesco che lo ha scelto tra i nuovi cardinali che verranno nominati al concistoro del 14 febbraio prossimo.

L'immigrazione è tra i suoi principali impegni di pastore: tanti i migranti accolti tra quelli che in questi anni sono arrivati in Sicilia. Dal 2013 è presidente della Commissione episcopale siciliana per le migrazioni e della Fondazione Migrantes (dopo essere stato per cinque anni, dal 2003 al 2008, presidente della Caritas Italiana). Numerosi i suoi forti appelli per una maggiore sensibilità politica e sociale nei confronti dell'immigrazione, tra cui quello all'Europa e all'Italia per attivare gli strumenti più idonei a garantire una vera integrazione andando al di là della semplice permanenza nei centri di accoglienza.

Da redattoresociale.it

Iscriviti alla newsletter
Tags:
don francocardinalepalermo
in evidenza
Mentana all'inizio della maratona Il Colle, il voto e l'ironia social

Quirinale/ Rete scatenata

Mentana all'inizio della maratona
Il Colle, il voto e l'ironia social

i più visti
in vetrina
Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO

Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO


casa, immobiliare
motori
Mini classica si converte all'elettrico

Mini classica si converte all'elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.