A- A+
Il Sociale
Montolivo sostiene la costruzione del nuovo “Centro Maria Letizia Verga” per lo studio e la cura della leucemia del bambino
Riccardo Montolivo 

 

Riccardo Montolivo, centrocampista del Milan e della Nazionale Italiana, sarà il testimonial d’eccezione della campagna nazionale per la raccolta di fondi destinati alla costruzione del nuovo “Centro Maria Letizia Verga”, che sorgerà a Monza su un terreno adiacente all’Ospedale San Gerardo, e che sarà interamente dedicato alla ricerca e alla cura delle leucemie e delle malattie ematologiche del bambino.

Questo progetto darà finalmente un nuovo spazio al centro di Ematologia Pediatrica che da oltre trent’anni opera nell’ospedale monzese e costituisce una vera eccellenza a livello nazionale e non solo.
Due le iniziative che vedranno il coinvolgimento del centrocampista rossonero: una prima per sostenere le donazioni tramite addebito bancario mensile (RID) e a seguire, per l’autunno, il progetto di un SMS solidale.
Il calciatore infatti presterà la sua immagine e la sua voce sia per il film istituzionale a favore dell’iniziativa di fund raising “Catena del Mattone del Dai!” sia per uno spot televisivo pensato per il grande pubblico e per la Rete, al fine di sollecitare l’adesione alla campagna “Adotta un sogno”. I due video racconteranno lo straordinario impegno personale del giocatore milanista, attraverso un viaggio ideale tra i ricordi d’infanzia di un bambino con un talento particolare e una grande aspirazione che, diventato campione e indiscusso simbolo sportivo, non dimentica altri bambini meno fortunati, che si ammalano e lottano per battere sul campo la loro malattia.
Oggi Riccardo Montolivo è per tutti i ragazzi un esempio di determinazione, passione, dedizione, spirito di squadra, qualità indispensabili per i giovani malati e ben rappresenta la “spinta propulsiva” che anima da trent’anni il lavoro del Comitato Maria Letizia Verga, del suo Presidente e fondatore Giovanni Verga e di tutti i medici e paramedici guidati dal Direttore della Clinica Pediatrica di Monza Andrea Biondi.
La costruzione del nuovo Centro è un grande progetto, che prevede un investimento intorno agli 11 milioni di euro e nasce dall’esigenza di non creare disagi e rischi sanitari ai bambini malati e alle loro famiglie, derivanti dall’imminente ristrutturazione dell’intero ospedale S. Gerardo.
La costruzione del nuovo Ospedale, che si prevede venga realizzato in due anni e mezzo (l’inizio dei lavori è previsto prima dell’estate) verrà finanziata per il 30% con risorse già reperite dal Comitato Maria Letizia Verga e dalla Fondazione Tettamanti (per l’area della ricerca) e per il 70% attraverso l’iniziativa “DAI! Costruiamolo insieme”, grande raccolta fondi che coinvolgerà le aziende del territorio, i sostenitori privati, le associazioni partner e tanti cittadini. Il progetto è particolarmente innovativo non solo per la sua “dimensione” ma anche per la straordinaria partnership fra pubblico e privato. Il nuovo Centro sarà infatti un ospedale pubblico, grazie agli accordi già finalizzati con la Regione Lombardia, ma sarà gestito privatamente dalla Fondazione Monza e Brianza per il bambino e la sua mamma (MBBM).

Tags:
montolivoonlusvergara
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Hannibal mette a fuoco l'Italia Meteo, temperature fino a 35°

Hannibal mette a fuoco l'Italia
Meteo, temperature fino a 35°


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.