A- A+
Il Sociale
palestra scuola

Un bambino di 10 anni disabile è stato sospeso da scuola "per motivi disciplinari". E' accaduto in una scuola elementare di Pozzuoli, Napoli. Il preside ha dichiarato alla madre del ragazzo che il figlio doveva restare a casa perché "pericoloso".

“Non potete impedirgli di socializzare”, ha risposto la donna. La vicenda è riportata su Repubblica Napoli. Il bambino da tempo soffre di «disturbo misto della condotta e delle sfere emozionali». È una forma di iperattività. Per questo segue una terapia e il trattamento farmacologico, in classe lo assiste la docente di sostegno. La madre ha ricevuto via posta la notizia che il bambino è stato allontanato per un’intera settimana. Un telegramma di un rigo e mezzo. "Suo figlio è sospeso dal 18 al 23 marzo per motivi disciplinari". Firmato dal preside.

In seguito, il preside ha ridotto la sospensione da una settimana a due giorni

Iscriviti alla newsletter
Tags:
napolisospesobambinodisabilepericoloso
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Toyota presenta la nuova Corolla Cross


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.