A- A+
Il Sociale
cibo sprecato 500
 

Quasi un terzo (29,9%) della popolazione italiana è a rischio di povertà o esclusione sociale. Lo rileva l'Istat nel Report su reddito e condizioni di vita del 2012, secondo cui rispetto al 2011, l'indicatore cresce di 1,7 punti percentuali, per l'aumento della quota di persone in famiglie severamente deprivate (dall'11,2% al 14,5%). Quasi la meta' (il 48%) dei residenti nel Mezzogiorno e' a rischio di poverta' ed esclusione ed e' in tale ripartizione che l'aumento della severa deprivazione risulta piu' marcato: +5,5 punti (dal 19,7% al 25,2%), contro +2 punti del Nord (dal 6,3% all'8,3%) e +2,6 punti del Centro (dal 7,4% al 10,1%).

Il rischio di poverta' o esclusione sociale e' piu' alto per le famiglie numerose (39,5%) o monoreddito (48,3%); aumenti significativi, tra il 2011 e il 2012, si registrano tra gli anziani soli (dal 34,8% al 38,0%), i monogenitori (dal 39,4% al 41,7%), le famiglie con tre o piu' figli (dal 39,8% al 48,3%), se in famiglia vi sono almeno tre minori. Il rischio di poverta' o esclusione sociale - sottolinea l'Istat - e' di 5,1 punti percentuali piu' elevato rispetto a quello medio europeo (pari al 24,8%).

Aumenta la quota di individui in famiglie che non possono permettersi durante l'anno una settimana di ferie lontano da casa: secondo quanto riporta l'Istat nel Rapporto su reddito e condizioni di vita, si passa dal 46,7% del 2011 al 50,8% del 2012. Sale anche la percentuale di quelli che non hanno potuto riscaldare adeguatamente la propria abitazione (dal 18,0% al 21,2%), che non riescono a sostenere spese impreviste di 800 euro (dal 38,6% al 42,5%) o che, se volessero, non potrebbero permettersi un pasto proteico adeguato ogni due giorni (dal 12,4% al 16,8%).

Tags:
crisicarnepesceitalianipoveri
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Renault Arkana e-tech 145, la nouvelle vague diventa ibrida

Renault Arkana e-tech 145, la nouvelle vague diventa ibrida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.