A- A+
Il Sociale

Dopo la Germania, anche la Svizzera si avvia riconoscere alle coppie omosessuali il diritto di adottare il figlio del partner. Dopo il Nazionale, gli Stati hanno approvato oggi per 26 voti a 16 una mozione in tal senso. Ora spetta al Consiglio federale elaborare le necessarie modifiche legislative.

La mozione, approvata con 26 voti contro 16, specifica che ogni adulto, quale che sia il suo stato civile o il suo modo di vita, possa adottare i figli del concubino se ciò costituisce la migliore soluzione per il benessere dei minorenni in questione.

In origine la mozione prevedeva l'adozione indipendentemente dallo stato civile e dal modo di vita senza limitarla espressamente ai figli del o della partner. Questa precisazione è stata introdotta dal Consiglio nazionale il 13 dicembre, durante la seduta invernale.

Una minoranza ha chiesto invano di respingere la mozione. Se la legge sull'unione domestica registrata è stata accettata in votazione popolare nel 2005 è proprio perché essa escludeva l'adozione, ha sostenuto Brigitte Häberli-Koller (PPD/TG).

Tags:
svizzeraomosessualiadozionegay

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.