A- A+
Il Sociale

 

Luca ZaiaLuca Zaia

“Domani vogliamo lanciare un messaggio di speranza contro la crisi: tutti insieme possiamo farcela" Con queste parole il governatore del Veneto, Luca Zaia, spiega ad Affaritaliani.it il senso di 'Una corsa contro la crisi'. "In una settimana in cui in Veneto ci sono stati altri due imprenditori suicidi abbiamo deciso di fare questa cosa contro la crisi per lanciare un messaggio chiaro: questo territorio vuole continuare a correre. E non potevamo dimenticarci di quelle famiglie in cui la crisi è piombata lasciando una traccia indelebile e portandosi via le persone care, per questo abbiamo deciso che alla partenza per gli iscritti ci sarà la possibilità di donare un euro, il ricavato sarà poi donato proprio alle famiglie degli imprenditori suicidi", conclude Zaia.

Intanto, crescono di ora in ora i messaggi di appoggio ad “Una Corsa contro la Crisi”, che è andrà di scena domani domenica 20 ottobre alle ore 9 a Campocervaro, località di Codognè, in provincia di Treviso. L’iniziativa lanciata e pensata dal Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha visto riscuotere moltissime adesioni.

Nelle ultime  ore, il comitato organizzatore della Corsa contro la Crisi, dopo gli ennesimi suicidi che hanno lasciato un segno profondo nella Marca e nel Veneto, ha deciso di mettere un euro simbolico di iscrizione alla manifestazione. I fondi raccolti saranno, poi, donati alle famiglie degli imprenditori suicidi, che hanno visto piombare la crisi nelle loro vite con tutta la sua forza.

La società civile si è mobilitata in modo trasversale. Dallo sport con Alessandro Del Piero che ieri dall’Australia ha lanciato un appello ("Sono convinto che parlare di sport come metafora della vita non sia un luogo comune, ma rappresenti una grande verità. In un momento di difficoltà, fare squadra è la migliore risposta che si possa dare, soprattutto per non far sentire solo chi è rimasto indietro. Mi piace l'idea di correre insieme, di sostenersi l'un l'altro per arrivare al traguardo, e superare insieme i problemi. Per questo sostengo l’iniziativa della “Corsa contro la Crisi”, che si svolgerà nel fine settimana a Codognè. Invito tutti a partecipare per dare un segnale positivo e di speranza. Una buona idea per lanciare un messaggio che serva a sentirci tutti più uniti e guardare avanti e anche per dimostrare solidarietà a chi sta combattendo contro la crisi in questi momenti difficili, per alcuni addirittura drammatici. Mi unisco agli appelli fatti da altri sportivi trevigiani come Riccardo Pittis e Silvia Marangoni e invito tutti a fare squadra, partecipando a questa bella iniziativa”). A seguire con la storica icona della Benetton Basket, Riccardo Pittis: “ci tengo a fare un plauso a questa bella iniziativa che ha il grande merito, in un momento difficile, di lanciare un messaggio positivo e di speranza. Lo sport serve anche a questo e personalmente farò di tutto per esserci e invito tutti a non mancare domenica.” Gli fa eco Silvia Marangoni campionessa di pattinaggio e fresca vincitrice della Coppa Europa: “sarò presente a questa iniziativa e sono convinta che lo sport, in queste situazioni, possa e debba dare il proprio contributo. Noi sportivi possiamo fare da testimonial ad un messaggio positivo e di speranza”. Un appoggio che arriva anche dall’arbitro Gabriele Gava: una bellissima idea. Siamo in un momento difficile, ma lo sport può essere un veicolo importante per esprimere messaggi positivi. Ho fatto circolare la notizia tra gli arbitri trevigiani e chi potrà ci sarà sicuramente.”

Non manca, inoltre, il sostengo dal mondo imprenditoriale. A partire dal presidente degli industriali di Treviso, Alessandro Vardanega (“E’ certamente stimolante l’idea degli organizzatori della Corsa di Campocervaro di Codognè, da decenni appuntamento significativo per gli appassionati di corse podistiche, di chiamarla quest’anno “La corsa contro la crisi" e lanciare così il segnale positivo di non arrendersi di fronte alle difficoltà. Domenica prossima i partecipanti, che mi auguro numerosi, daranno il senso anche simbolico di una comunità che continua a camminare, e anzi correre, con le proprie gambe, si tratti di imprenditori, dei loro collaboratori, dei più piccoli o degli anziani. Una comunità che vive le difficoltà quotidiane nelle aziende e nella vita familiare ma che mantiene la capacità e la forza di guardare avanti. Aiutati in questo anche dal bel tempo, previsto per quel giorno. A tutti i partecipanti il nostro incoraggiamento”). A Gianluca Bisol ("Ancora una volta, il Presidente Zaia dimostra la sua grande attenzione per il nostro territorio: questa corsa diventa così l'opportunità di reagire nel miglior modo possibile alle difficoltà del periodo, vivendo insieme un bellissimo evento sportivo e sociale. Bisol dedicherà un brindisi speciale per celebrare al meglio questa giornata così fondamentale per la comunità") al presidente di Confartigianato Veneto, Giuseppe Sbalchiero (avorevoli a trasformare una sconfitta in un segnale positivo, la Confartigianato Imprese Veneto si associa agli appelli delle varie componenti della Società Civile e promuove la partecipazione al flash mob “Correre contro la crisi” di domenica 20 ottobre prossimo a Codognè”).

Tra i grandi protagonisti della corsa, poi, ci saranno sicuramente l’universo delle associazioni di volontariato del territorio. Saranno presenti l’Aipd, gli Amici di Diego, la comunità Girasole di Orsago, la Lilt provinciale e l’associazione “Undici di Marca”, che da anni si dimostra sensibile ad iniziative come queste ed è fortemente impegnata nell’organizzare e raccogliere fondi per la beneficienza e Marco Varisco dichiara: “noi ci siamo. Non possiamo mancare ad un’iniziativa come questa che ha il merito di mettere in campo valori positivi e può dare un segnale importante in un momento difficile. Ho saputo che sono coinvolte in questa iniziativa diverse associazioni di volontariato e che operano nel sociale e come sempre Undici di Marca sarà al loro fianco.”

 

LA STORIA

L’iniziativa prende le mosse da un classico delle maratone del territorio: la corsa di Campocervaro (Codognè, provincia di Treviso). Questa corsa rappresenta per gli appassionati delle gare podistiche, un appuntamento immancabile della stagione sportiva. Una corsa giunta alla sua 36° edizione e che ha scritto delle bellissime pagine di sport per il nostro territorio.
Una manifestazione sportiva che per 36 anni ha avuto l’importante appoggio degli sponsor che hanno garantito quelle risorse necessarie per organizzare una corsa in grado di richiamare 5000 persone. Questo naturalmente grazie anche all’aiuto di tutti quei volontari che hanno dato il loro prezioso contributo per la buona riuscita di un evento divenuto un fiore all’occhiello.
Quest’anno, purtroppo, con una crisi che non allenta la sua morsa sulla nostra economia e che non risparmia nemmeno un sistema produttivo come quello della Marca gli sponsor dopo tanti anni non sono riusciti a garantire il loro sostegno.
Ma di fronte a queste difficoltà non bisogna arrendersi. E la maratona di Campocervaro vivrà ancora. Lo farà con un flash mob e un’adesione spontanea domenica 20 ottobre 2013 alle ore 9 proprio a Campocervaro per dar vita ad un evento unico nel panorama nazionale: “LA CORSA CONTRO LA CRISI”. Un’iniziativa cui tutti sono invitati a partecipare per veicolare un messaggio positivo a tutta la comunità: insieme ce la possiamo fare. Noi continuiamo a correre. 
La corsa su due tracciati di 5 e 10 km sarà a costo zero: senza sponsor, senza premi, senza lotterie ma contando sul supporto di circa 100 volontari tra medici, sicurezza, protezione civile….

Tags:
venetouna corsa contro la crisizaia
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Renault svela Scenic Vision, le sua nuova concept car

Renault svela Scenic Vision, le sua nuova concept car


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.