A- A+
Sport
Pintaudi sfida “Big” Moscatiello e si racconta... Intervista

Finalmente, torna la boxe professionistica a Milano. Nella città che ospita due grandi squadre di calcio, la più titolata squadra di pallacanestro italiana, una squadra di hockey su ghiaccio e una di pallavolo, l’unico sport che mancava era il pugilato. Alessandro Cherchi si è attivato per riportare con regolarità la nobile arte nel capoluogo lombardo prendendo in gestione uno spazio esclusivo: il glorioso Teatro Principe, in cui dal 28 dicembre 1949 al 31 maggio 1961 (la prima riunione risale al 24 aprile 1940) sono state organizzate decine di manifestazioni con protagonisti i migliori pugili italiani. Per questo, il leggendario regista Luchino Visconti ha voluto girare le scene pugilistiche del film “Rocco e i suoi fratelli” (un capolavoro del cinema degli anni Sessanta del secolo scorso, con Alain Delon e Claudia Cardinale) proprio al Principe. “Dal Principe sono passati tutti i grandi campioni, ci hanno combattuto sia da dilettanti che da professionisti. Mi riferisco a Duilio Loi, Sandro Lopopolo, Carmelo Bossi, Tiberio Mitri e tanti altri – spiega Alessandro Cherchi -.

Si tratta di una location di grande fascino e prestigio. Voglio organizzare un evento al mese, non solo di pugilato: voglio aprire ad altri spettacoli che siano in grado di piacere ad un pubblico eterogeneo, anche a chi non segue gli sport da ring. Per quanto riguarda la boxe, voglio dare la possibilità ai talenti di sbocciare ed ai pugili affermati di combattere più spesso. Nella mia prima manifestazione, il 5 dicembre, il campione d’Italia dei pesi welter Antonio Moscatiello (17 vittorie, 2 sconfitte e 1 pari) difenderà il titolo contro un osso duro come Riccardo Pintaudi (9-0). Un match di alto livello tra due pugili milanesi per il primo evento di una lunga serie che dovrebbe ristabilire uno stretto rapporto tra i milanesi e la nobile arte. Combatteranno anche il peso welter Renato De Donato (13-2), il peso supermedio Catalin Paraschiveanu (4-0), il peso superleggero Alessio Taverniti (0-1-1) e il debuttante peso massimo leggero Matteo Rondena)”. I biglietti saranno in vendita da lunedì 17 novembre presso la Opi Gym (corso di Porta Romana 116/A) e presso il negozio Leone (in via Crema 11). Il nuovo teatro si trova allo stesso indirizzo di quello vecchio, in Viale Bligny 52 a Milano. La stazione della metropolitana più vicina è quella di Porta Romana (linea 3). Il teatro è raggiungibile anche con i tram 9 e 24.

Riccardo Pintaudi: “Contro Paolo Lazzari, Moscatiello mi ha impressionato per la sua condizione fisica e la sua freddezza. Sarà un gran match”

Nato a Messina il 24 agosto 1983, professionista dal novembre 2011, soprannominato “Pimienta”, Riccardo Pintaudi ha sostenuto 9 incontri vincendoli tutti, ben 7 prima del limite. Pintaudi si allena a Milano ed ha combattuto tre volte in Lombardia, quindi potrà contare su un buon numero di sostenitori che si sommeranno a quelli di Moscatiello trasformando il teatro Principe in una sorta di stadio calcistico.

Riguardo al match del 5 dicembre, Riccardo Pintaudi ha le idee chiare: “Non posso sottovalutare Antonio, lo conosco bene, abbiamo fatto sparring, siamo amici. Nel match contro Paolo Lazzari, Antonio mi ha impressionato per la condizione fisica e per la sua freddezza: fantastico il gancio sinistro alla punta del mento di Lazzari (che è caduto in avanti). Pensavo che il confronto sarebbe stato più equilibrato. Paolo era imbattuto. Con i miei allenatori Angelo Pomè e Giuseppe Quagliarella, alla palestra Ursus di Milano, abbiamo preparato la sfida nei minimi dettagli. Non svelerò la mia strategia, ma è ovvio che farò ricorso a tutte le mie armi: sono più  mobile di Antonio, non disdegno la boxe di rimessa e i movimenti laterali e userò queste mie caratteristiche al teatro Principe.”

Pintaudi si è avvicinato tardi alla boxe agonistica: “Ho iniziato a 23 anni combattendo fra i dilettanti. Ho debuttato fra i professionisti a 28 anni perché solo allora mi sono sentito pronto a fare il grande salto. La boxe non è la mia unica attività: lavoro come operaio in ambito ferroviario.”

I suoi idoli pugilistici? “Joe Frazier e Miguel Angel Cotto, due picchiatori dotati di straordinaria potenza, ma anche due grandi incassatori.” 

I biglietti sono in vendita presso la Opi Gym (corso di Porta Romana 116/A, telefono 02-89452029) e presso il negozio Leone (in via Crema 11, telefono 02-58315791). Il teatro si trova in Viale Bligny 52 a Milano. La stazione della metropolitana più vicina è quella di Porta Romana (linea 3). Il teatro è raggiungibile anche con i tram 9 e 24.

La manifestazione sarà trasmessa in diretta da Rai Sport.  

Tags:
milanoboxe
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.