A- A+
Sport
Juve. Agnelli "il gap con le big d'Europa rimane elevato"

Una lunga lettera agli azionisti nella relazione finanziaria annuale. Il presidente della Juventus parla del bilancio approvato lo scorso 23 settembre, ma nel suo discorso affronta anche questioni prettamente calcistiche, dal gap tecnico con le grandi d'Europa da colmare al nuovo corso targato Allegri, il tecnico che ha preso il posto di Conte e che Andrea Agnelli definisce "un vincente". Il numero 1 del club bianconero sottolinea i risultati ottenuti e parla di "sfide da affrontare nei prossimi anni ancora piu' impegnative. Se in Italia, infatti, il ritorno alla competitivita' e' sancito da questo bilancio e da una striscia storica di tre scudetti consecutivi, i fondamentali economici dei competitor internazionali ci mettono di fronte a una realta' evidente: il gap con i migliori club europei rimane elevato e il divario va ridotto per permetterci di aspirare a risultati in linea con la nostra storia internazionale", scrive Agnelli.

Che considera "i prossimi anni cruciali sia sotto il profilo sportivo sia per la sostenibilita' del 'modello Juventus'. Il rinnovo dell'accordo con Jeep fino al 2021, la nuova partnership di sei anni con adidas, lo sviluppo immobiliare nell'area della Continassa che vedra' sorgere la nuova sede e il nuovo centro di allenamento della prima squadra, gli importanti investimenti nel settore giovanile, dalla riconversione in Academy del centro di Vinovo alla massima attenzione ai talenti emergenti, il continuo sviluppo dei digital media e la proficua partecipazione in seno agli organismi internazionali European Club Associations (ECA) e Union des Associations Europe'ennes Football (UEFA), ci dicono che la Juventus e' ben posizionata per continuare nel suo percorso di sviluppo virtuoso in Italia, pur consapevoli di dover continuare a perseguire ogni attivita', anche inesplorata". Per Agnelli e' fondamentale ritrovare una Juventus competitiva al massimo anche in Europa. "Per quanto riguarda l'espansione internazionale, le strutture della Juventus sanno che cruciale e' l'internazionalizzazione del nostro brand. In primis, una costante competitivita' nelle coppe europee, sia in Champions League che in Europa League. Tuttavia per acquisire una reale dimensione sportiva e commerciale internazionale sono fondamentali alcuni fattori, purtroppo non tutti da noi direttamente controllabili. I limiti del sistema - scrive Agnelli - stanno gia' circoscrivendo alcune importanti opportunita' di sviluppo. Sulla nostra strada, in questi quattro anni, abbiamo potuto avvalerci di grandi professionalita': Giuseppe Marotta e Aldo Mazzia rappresentano i vertici di questo club, che ha nei suoi organici persone di grande qualita', Fabio Paratici, Pavel Nedved e Francesco Calvo su tutti, che perseguono con tenacia gli obiettivi della societa'". Poi il capitolo allenatori: "Antonio Conte, cui va il ringraziamento di tutti, ha deciso per se' un nuovo percorso professionale. Il nostro impegno e' oggi a sostegno di un nuovo allenatore: Massimiliano Allegri, un vincente, che ha gia' portato tra noi nuova passione e un nuovo desiderio di sfidare tutto e tutti". .

Tags:
agnellilettera azionistijuventus
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

Scatti d'Affari
SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


casa, immobiliare
motori
DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.