A- A+
Sport
Pirlo-Morata, la Juve passa a Empoli. Allegri: Sapevamo di soffrire"

Bonucci "conta solo vincere" - "Vittoria importante. Da ora testa alla Champions!!!... Conta solo vincere!!!...". Cosi' il difensore della Juve Leonardo Bonucci su twitter per commentare il successo di sabato sera in casa dell'Empoli e soprattutto per proiettarsi alla sfida di Champions League di martedi' a Torino contro l'Olympiacos.

Allegri: Sapevamo che si poteva soffrire" - "Abbiamo sofferto? Sapevamo che potevamo avere difficolta', perche' l'Empoli e' una buona squadra e gioca un buon calcio. Nel primo tempo eravamo un po' troppo 'fermi', abbiamo sofferto il loro pressing e spesso affrettavamo troppo la giocata. Nella ripresa, invece, siamo stati piu' lucidi e abbiamo gestito meglio la palla e la gara, anche grazie a un leggero calo degli avversari. Abbiamo vinto con merito. Era importante tornare a conquistare i tre punti fuori casa: sono contento per i miei ragazzi, oggi molto bravi". Cosi', ai microfoni di Sky, al termine di Empoli-Juventus, l'allenatore dei bianconeri, Massimiliano Allegri.

"Giovinco ha giocato un a buona gara: mancava l'intesa con Morata, e' vero, ma il resto e' andato bene. Proprio attraverso queste gare si migliora la classifica e allo stesso tempo si aiuta chi gioca meno a ritrovare la condizione fisica e a integrarsi meglio fra loro, negli schemi e con il resto del team", ha aggiunto il tecnico della Juve. "Gli infortuni? Asamoah ha un risentimento al solito ginocchio; ma non dovrebbe aver problemi a recuperare per martedi'. Per Ogbonna invece si tratta della classica 'vecchietta'... Vedremo nei prossimi giorni. Comunque Lichtsteiner ha giocato bene in un ruolo per lui non usuale e potrebbe anche essere riproposto in quella zona", ha proseguito Allegri.

"A Genova non abbiamo subito nemmeno un tiro in porta e abbiamo perso; qui abbiamo anche rischiato in un paio di occasioni ma abbiamo vinto. I ragazzi sono stati bravi: anche perche' hanno sofferto quando c'era da soffrire. Non ci dobbiamo vergognare di cio'; poi siamo usciti alla distanza", ha precisato l'allenatore della Juve. "I centrocampisti sono cresciuti: stanno migliorando tutti, sia Pirlo, che Vidal, che Marchisio si sono messi discretamente. In piu' voglio fare una citazione particolare per Padoin, che utilizzo poco ma che in questa gara si e' calato subito nella parte: sembrava uno che aveva giocato titolare dal primo minuto.Le urla? A volte bisogna verticalizzare, a volte invece bisogna far girare la palla. In alcuni casi abbiamo fatto bene, in altre invece non siamo stati bravi e abbiamo avuto troppa fretta. Su una di questa situazioni ho rimproverato Bonucci, per un lancio lungo".

"Anche quando non si fa gol l'importante e' mantenere alta la concetrazione: le gare gare durano sempre 95' e si possono sempre sbloccare con un colpo di qualcuno dei nostri campioni o chi entra bene dalla panchina, tipo Tevez, che e' subentrato alla grande alla grande", ha concluso il tecnico dei bianconeri.

La Juve passa a Empoli e torna a piu' 3 sulla Roma - Una Juventus pratica ma non brillante si e' imposta per 2-0 su un vivace Empoli tornando a piu' tre dalla Roma e ritrovando il sorriso a 72 ore circa dalla sfida decisiva di Champions, contro l'Olympiakos, nella quale pero' potrebbero mancare sia Ogbonna che Asamoah, costretti oggi a lasciare il campo anzitempo per problemi fisici. Al "Castellani" i bianconeri hanno sofferto piu' del previsto, soprattutto a inizio gara, il pressing dei toscani, prima di sbloccare e poi chiudere il match, nel corso della ripresa, grazie a una "classica" punizione di Pirlo e a un bel gol del positivo Morata. Proprio lo spagnolo e Giovinco (anche lui molto attivo) hanno iniziato la partita da titolari, permettendo a Tevez e Llorente di rifiatare un pochino. Alle loro spalle hanno agito Ogbonna (sostituito nel secondo tempo da Lichtsteiner), Bonucci e Chiellini in difesa e Pereyra, Marchisio, Pirlo, Vidal ed Asamoah (sostituito a 10' dal termine da Padoin) a centrocampo.Nell'Empoli hanno invece giocato Laurini, Tonelli, Rugani, Mario Rui davanti a Bassi; Vecino, Valdifiori e Croce in mediana e Zielinski in appoggio al duo offensivo composto da Pucciarelli e Maccarone.Buona nel complesso la prestazione dei toscani, che, pur essendo alla terza sconfitta consecutiva, hanno dimostrato ancora una volta di poter figurare bene sino al termine della stagione anche nella massima categoria.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
allegrijuveempolipirlomorata
in evidenza
Neve e gelo all'assalto dell'Italia Le previsioni sono da brivido

Meteo, offensiva siberiana

Neve e gelo all'assalto dell'Italia
Le previsioni sono da brivido

i più visti
in vetrina
Kendall Jenner sfida meteo, neve e gelo in bikini nero. Guarda che stivali!

Kendall Jenner sfida meteo, neve e gelo in bikini nero. Guarda che stivali!


casa, immobiliare
motori
Audi rinnova la  partnership con Cortina per valorizzare l’ecosistema montano

Audi rinnova la  partnership con Cortina per valorizzare l’ecosistema montano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.