A- A+
Sport
Ambrosini, addio non sereno con viola: "Non escludo il ritiro"

"La mia avventura con la Fiorentina finisce qui". Questo l'annuncio del centrocampista, Massimo Ambrosini, nel corso di una conferenza stampa. A un anno dall'addio al Milan di cui è stato bandiera e capitano, Ambro si trova a un altro commiato. "Il campionato e' finito, ringrazio Firenze, e' stato un anno meraviglioso, dove mi sono tolto soddisfazioni che non pensavo piu' di togliermi - ha aggiunto il centrocampista in scadenza di contratto - Un grosso in bocca al lupo ai miei compagni di squadra, un gruppo fantastico, a cui auguro il meglio".

Il centrocampista marchigiano ammette con onestà: "Non ho mai nascosto che avrei voluto continuare a giocare qui a Firenze, ma la societa' mi ha comunicato che ha preso altre decisioni in merito". Un divorzio quello fra Ambrosini e la Fiorentina che non sembra essere quindi serenissimo. "Non penso di non essere stato rispettato - ha sottolineato Ambrosini -, ma sono rimasto un po' stupito della mia gestione tecnica nella seconda parte della stagione, pero' ho vissuto abbastanza calcio per capire che certe cose possono succedere. Mi sarebbe piaciuto giocare qualche partita, soprattutto quelle di un certo valore nel finale di stagione. Non abbiamo mai affrontato il problema economico, ma sarebbe stato comunque un argomento secondario per me".

Ad ogni modo "rimango legato al club e al presidente Andrea Della Valle che mi ha sempre fatto sentire a casa. Mi ha trattato in maniera ottima". Il domani di Massimo Ambrosini non sembra definito. "Adesso mi prendo un periodo per pensare al mio futuro. Rigiocare un altro anno in Italia sarebbe particolare, a meno che non arrivi qualcosa di clamoroso".

"Un'eventuale esperienza all'estero - ha proseguito Ambrosini - dovra' avere determinate caratteristiche altrimenti devo anche pensare che avro' 37 anni fra una decina di giorni...Sto bene fisicamente, non avrei comunque problemi a fermarmi. Smettere quando si sta bene potrebbe un'ipotesi da non scartare".

"Il Milan? Ho sempre evitato di parlarne durante l'anno per non essere interpretato male - ha concluso Ambrosini - Auguro di ritrovare serenita' a tutto l'ambiente perche' e' con quella che arrivano i risultati. Seedorf? Se la societa' gli desse tempo, cosa fondamentale per un allenatore, credo che potrebbe farsi comprendere meglio dalla squadra, pero' non conosco le dinamiche interne e non entro nel merito"

Tags:
ambrosinifiorentina

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.