A- A+
Sport
ancelotti florentino perez

"La decima? Tutto il mondo conosce la 'decima', penso sia un grande obiettivo, per il club e per tutti. Io ho l'ambizione e la responsabilita' di questo, non e' un problema, tutti gli anni un allenatore ha delle responsabilita', avere quella di vincere la decima e' una motivazione cosi' grande che puo' aiutare ad avere motivazioni maggiori di lavoro". Lo ha detto Carlo Ancelotti, parlando dell'obiettivo "decima" Champions del Real Madrid (laddove fallì un certo José Mourinho). "La rosa e' molto buona, nei prossimi giorni parleremo con il club per quello che serve, oggi non posso dire i giocatori che restano o che partono", ha detto Carletto nel corso della presentazione come nuovo allenatore della squadra blanca.

L'ultima stagione èstata turbolenta, con i senatori e lo spogliatoio che hanno dato più di una sensazione di essere lontani da Mou. Il caso legato alle panche ripetute di Iker Casillas nè è la più piena punta dell'iceberg. "Io pacificatore? Non mi hanno mai chiamato cosi', e' la prima volta. Io sono un allenatore, voglio avere buone relazioni con i giocatori, ho sempre avuto ottime relazioni con tutti i giocatori ed e' cosi', non penso che il Real ha bisogno di un pacificatore. E' una bella parola, grazie per la parola". Casillas? "E' il capitano del Real Madrid". Mourinho non era proprio simpatico alla stampa spagnola... "Josè è un grandissimo allenatore e lo rispetto. Ogni persona ha un carattere diverso. Lui ne ha uno diverso dal mio".

"Lunedi' e' stato il giorno in cui si e' sbloccata la situazione e sono diventato allenatore del Real", ha detto il tecnico emiliano, che aveva al suo fianco Emilio Butragueno. "Zidane? E' stato fantastico, tutto il mondo lo conosce. Stara' in panchina, il suo problema e' che non puo' giocare...".

ancelotti zidane

Mercato. Kakà resta, va al Milan o comunque lascia dopo queste stagioni sotto le aspettative?

"Lo conosco molto bene (dai tempi rossoneri, ndr), Ricky è un giocatore del Real e darà tutto per vincere qua. Spero di allenarlo ancora". Si è parlato tanto del 21enne gioiello spagnolo del Malaga, Isco (richiesto anche dal Manchester City di Manuel Pellegrini). Carlo conferma quanto piaccia: "E' un giocatore fantastico, con tante qualità. Può giocare qui perché è forte, ma ora non posso dire che sarà un nostro calciatore la prossima stagione". Cristiano Ronaldo (con quel contratto a scadenza 2015 non rinnovato)? "E' meraviglioso. E' un onore allenarlo, come lo è stato con Zidane, Ronaldo e Ronaldinho". Conferma di Modric (strapagato un anno fa al Tottenham e reduce da una stagione grigia) o quelle voci su Pirlo? "Il croato è meno dinamico. Sono differenti". Fronte Cavani: "Non abbiamo ancora parlato di mercato. Non so ancora nulla".

Tags:
ancelottireal madridmerengue
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile

Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.