A- A+
Sport
Berlusconi rivela: "Ibra al Milan, me l'ha promesso"

Silvio Berlusconi è tornato sulla possibilità di vedere nuovamente Zlatan Ibrahimovic in rossonero: poche parole che possono però accendere i sogni dei tifosi in vista di questo ultimo spezzone di mercato. “Se Ibrahimovic vuole venire al Milan noi lo attendiamo a braccia aperte”, ha dichiarato il patron rossonero, presente sugli spalti di San Siro per assistere alla sfida di Coppa Italia. Un segnale in più per Sinisa Mihajlovic, che potrebbe aggiungere lo svedese a un attacco già particolarmente affidabile. Zlatan Ibrahimovic si è promesso al Milan in caso di divorzio dal Paris Saint Germain. Lo ha assicurato il presidente rossonero Silvio Berlusconi la scorsa notte, spiegando che la situazione dell'attaccante svedese é "molto semplice: ha una permanenza difficile in Francia per una sua frase ("Paese di m..., non merita il Psg" ha detto Ibrahimovic mesi fa in un'intervista, ndr) che tutti conoscono e suscita su tutti i campi dove va il Paris Saint Germain reazioni del pubblico".

Tornare in Champions è il primo obiettivo del Milan, ma Silvio Berlusconi non nasconde ambizioni ancora più alte. "Posso dirlo, segretamente pensiamo a un risultato molto positivo in campionato. Non si può partire dicendo siamo secondi o terzi, noi puntiamo al primo posto, sempre. "Il Milan quest'anno, soprattutto grazie al nuovo allenatore che è l'acquisto più importante, potrà fare un bel campionato e ritornare ai fasti del passato classificandoci per la coppa dei campioni - ha detto Berlusconi, mentre al suo fianco l'allenatore serbo annuiva -. Sinisa ha già dichiarato pubblicamente di voler vincere e non si ripete, come Paganini. L'obiettivo è di andare assolutamente in Champions, verificheremo le altre squadre come si comportano all'inizio del campionato, la Juventus ha fatto buoni acquisti. Invidio alla Juventus Dybala che volevamo prendere noi, però ha perso anche tre protagonisti dell'anno passato e quindi vedremo poi ci sono naturalmente le altre squadre"

 "Fra quindici giorni vedrò Bee Taechaubol e speriamo di chiudere definitivamente. L'operazione è molto più ardita di quella che appare oggi". Così il presidente del Milan, Silvio Berlusconi, ha risposto ieri notte alle domande sulla trattativa con il broker thailandese e sul possibile closing anticipato per il passaggio nelle sue mani del 48% delle azioni del club. Berlusconi si è anche soffermato sui contenuti di un'inchiesta dell'Espresso che ha sollevato una serie di interrogativi sull'operazione per l'ingresso nel Milan di Taechaubol. "Mi dicono di un articolo in cui si dice che il Milan non vale un miliardo e che quindi l'operazione è montata ad arte per fare rientrare capitali che io avrei all'estero. Purtroppo -ha affermato- devo confessare che all'estero possiedo una casa ma non ho un euro. Di questi tempi poi, con questo governo, credo che se uno ha dei soldi fuori difficilmente potrebbero convincerlo a riportarli indietro. Comunque io non ne ho, facciano pure tutte le indagini che vogliono. L'operazione è tutta di mr Bee, è tutta assolutamente vera e spero che possa andare in porto".

Tags:
ibramilanberlusconimercato
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Nuovo ŠKODA KAROQ: design più raffinato e miglior efficienza

Nuovo ŠKODA KAROQ: design più raffinato e miglior efficienza


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.