A- A+
Sport
Jack Bonaventura tra i Mondiali e Fiorentina-Juventus...

Da zero a dieci milioni di euro nel giro di pochi anni: ecco Jack Bonaventura, la prossima plusvalenza da record dell'Atalanta, l'ultimo gioiello pazientemente cresciuto nel settore giovanile nerazzurro (sbarcò a Zingonia nel 2005) e ora pronto per togliersi il nero e vestirsi completamente di azzurro. Insieme a una camera con vista sul... Brasile. Già, perchè il 24enne di San Severino Marche è reduce dallo stage di metà marzo con la nazionale di Prandelli e sono in molto che lo vorrebbero convocato ai prossimi Mondiali.

Centrocampista duttile, un po' mezzala e trequartista se occorre, con senso del gol: 7 la scorsa stagione e quest'anno siamo guià a quota 5 (9 in serie B due anni fa) con la doppietta che ha demolito i residui sogni interisti di inseguire un posto in Champions League.

Mentre mezza Italia si mobilita per Cassano ai Mondiali (a proposito, secondo quanto risulta ad Affari il ct Prandelli è quasi convinto: se Fant'Antonio va avanti così da qui a fine stagione ha il biglietto per il Sudamerica quasi pronto), c'è un numero sempre crescente di addetti ai lavori che incoraggiano la candidatura di Jack.

Sul valore del ragazzo non giura solo il suo tecnico, Stefano Colantuono ("Prandelli lo conosce e decidera' ma sono sicuro che anche se non andra' ai Mondiali, rientrera' nel gruppo per gli Europei") ma anche chi opera nel mercato. E' così vero che a gennaio su di lui fecero molti pensieri nella Torino bianconera (la crescita di Bonaventura è sotto osservazione di Conte). In estate la Signora potrebbe tornare alla carica (anche perché a centrocampo tra Pogba, Vidal e Marchisio qualcuno potrebbe, anzi dovrebbe partire viste le offerte già calde), pur se gli ultimi rumors di mercato danno Della Valle e la Fiorentina in pole position per lui. Il club viola si sta muovendo ora per anticipare la concorrenza. Con 8-10 milioni l'affare si potrebbe chiudere...

Atalanta, Colantuono "Lavoriamo per consolidarci" - Una splendida realta' che punta in futuro a sognare in grande. La sorpresa della decima di ritorno e' stata l'Atalanta, brava a espugnare San Siro e a inanellare una quarta vittoria di fila che di fatto vale la salvezza con largo anticipo. Una bella soddisfazione per Stefano Colantuono, che pero' non si accontenta: l'obiettivo e' ora chiudere piu' in alto possibile. "Ci vorremmo provare - confessa il tecnico degli orobici ai microfoni di 'Radio Anch'io Sport' su RadioUno - il cammino e' ancora lungo, abbiamo delle partite difficili da affrontare anche se la squadra e' in un buon momento, essendo reduce da 4 vittorie di fila. Dobbiamo vivere tutte le partite con la massima intensita' come se volessimo raggiungere qualcosa, solo cosi' potremo migliorare la classifica". E continua: "Se dovessimo vincere mercoledi' sera, per esempio, sarebbe la quinta di fila in A e sarebbe un record per l'Atalanta. Andare a parlare di altri obiettivi, vista la distanza dalla zona Europa, potrebbe essere una presa in giro. A maggio faremo i conti". Ma in un futuro non troppo lontano, la squadra bergamasca potrebbe puntare a qualcosa di piu' della salvezza. "Ci vuole anche un po' di tempo. Negli ultimi anni l'Atalanta era abituata a fare 2-3 campionati in A per poi andare in B e ricostruire un progetto. Ci vuole consolidamento e lo stiamo facendo, siamo al terzo anno di fila in A. Dobbiamo crescere negli anni, l'Atalanta ha tutto per riuscirci e penso che abbia gli uomini giusti per farlo. Non dico che potremo pensare a traguardi che non rientrano nel target dell'Atalanta ma lottare magari per l'Europa League si', la societa' vuole questo, dando sempre un'occhiata ai bilanci e alla crescita dei giovani". Del resto ieri, con l'Inter, l'Atalanta ha dimostrato di potersela giocare con tutti. "Il primo tempo abbiamo fatto molto, molto bene, abbiamo fatto una gran partita, dovevamo andare al riposo in vantaggio - l'analisi di Colantuono - nella ripresa la partita si e' un po' invertita fino agli ultimi dieci minuti, l'Inter ci ha costretto a difenderci ma siamo stati bravi a sfruttare l'occasione avuta nel finale. Impressioni sull'Inter? Ho visto una squadra che si sta ricreando, e' molto diversa da quella del girone d'andata, sta raccogliendo i frutti del lavoro dell'allenatore. Questo progetto con Mazzarri puo' dare grandi risultati, ma bisogna avere pazienza". I tifosi atalantini, intanto, si godono il momento. Un momento che in realta' dura da qualche stagione visto che con Colantuono l'Atalanta fa bene da un po' ormai. "Cerco di adattare il sistema alle caratteristiche dei giocatori e questo e' il modulo migliore - dice del suo 4-4-1-1 - Moralez e' uno che ama galleggiare fra le linee avversarie mentre all'inizio avevamo esterni con molta gamba come Schelotto e Peluso". L'altro grande segreto dell'Atalanta e' il vivaio, da dove arrivano giocatori come Bonaventura che aspirano a un posto in Nazionale ("Prandelli lo conosce e decidera' ma sono sicuro che anche se non andra' ai Mondiali, rientrera' nel gruppo per gli Europei").

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bonaventuraprandellifiorentinaatalantajuventus
in evidenza
CR7-Manchester, divorzio vicino Georgina mostra il pancione

Le foto

CR7-Manchester, divorzio vicino
Georgina mostra il pancione

i più visti
in vetrina
Rihanna sensuale: body rosso in vista di San Valentino per la felicità di...

Rihanna sensuale: body rosso in vista di San Valentino per la felicità di...


casa, immobiliare
motori
Stellantis celebra il suo primo anno di successi

Stellantis celebra il suo primo anno di successi


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.