A- A+
Sport
Champions League

Nella bolgia del Westfalenstadion due gol del Borussia Dortmund in pieno recupero danno la qualificazione in semifinale di Champions League ai tedeschi e condannano il Malaga a una delle eliminazioni piu' brucianti nella storia della competizione. A passare in vantaggio al 25' e' proprio la squadra spagnola, grazie ad una splendida combinazione tra Batista (bravo a servire alla cieca il compagno), Isco e Joaqui'n, con quest'ultimo che e' abilissimo a rientrare col destro e far partire un preciso destro lungolinea dal limite dell'area che passa sotto le gambe di un difensore, Subotic, e si infila in rete a fil di palo. La reazione tedesca e' affidata al suo gioiello Lewandowski che prima della fine del tempo riesce a pareggiare. Il Malaga con Antunes sbaglia una ripartenza e la palla finisce a Gotze, il quale cerca Reus al limite dell'area, l'ex Borussia Monchengladbach si inventa un colpo di tacco a smarcare Lewandowski in area, il quale con un magnifico colpo sotto anticipa il portiere e poi deposita in rete. Nei minuti di recupero ancora Joaqui'n di testa, sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Duda, avrebbe l'occasione di riportare in vantaggio gli spagnoli, ma questa volta la sua conclusione e' troppo centrale.

La ripresa si apre come si era concluso il primo tempo: punizione di Duda e colpo di testa a botta sicura di Joaqui'n, ma questa volta e' bravo Weidenfeller a parare. Il Borussia prova a segnare la rete del passaggio del turno e ci arriva molto vicino prima con Mario Gotze, il quale pero' spreca clamorosamente un "regalo" di Sanchez, poi con Reus in spaccata su un cross rasoterra di Piszczek, parata fortunosamente da Caballero e ancora con il gioiellino Gotze, il cui tiro a botta sicura viene miracolosamente deviato dal portiere argentino del Malaga. A sette minuti dal termine e' un gol in sospetto fuorigioco dell'ex laziale Eliseu a dare al Malaga quello che sembrava il lasciapassare per le semifinali: fa tutto Baptista, che lascia sul posto il marcatore e tira in porta un diagonale che, poco prima di varcare la linea di porta, viene toccato da Eliseu. Sembra finita, ma in quattro minuti il Borussia compie il miracolo con un uno-due di Reus e Santana (in fuorigioco), prima il 2-2 poi il 3-2, sempre in mischia. Due gol in extremis che regalano la qualificazione alla coraggiosa squadra tedesca e condannano il Malaga a un'eliminazione difficile da mandar giu'.

REAL KO IN CASA DEL GALATASARAY, MA PASSA - Il Real Madrid di Jose' Mourinho accede alle semifinali della Champions League nonostante la sconfitta per 3-2 rimediata a Istanbul contro il Galatasaray. La formazione spagnola, forte del vantaggio di 3-0 maturato nella sfida di andata, archivia subito la pratica segnando dopo appena sette minuti: Ozil verticalizza per Khedira, il tedesco affonda sulla destra e mette in mezzo dove - da pochi passi - Cristiano Ronaldo ha vita facile nel battere Muslera con un tocco ravvicinato. Sembrerebbe una passeggiata, non sara' proprio cosi'. Il Galatasaray prova ad attaccare senza esito, mentre gli spagnoli controllano senza affanni. Al 24' Ronaldo innesca Di Maria con un colpo di tacco, il tiro ravvicinato dell'argentino viene deviato in angolo da Muslera. Il Galatasaray prova a replicare, ma Selcuk non riesce a capitalizzare al meglio una punizione dal limite calciando sulla barriera. Al 38', sugli sviluppi di un corner, Sneijder impegna Lopez con un destro in diagonale. Drogba non sembra essere in gran serata; l'ivoriano nel primo tempo si vede poco in zona tiro, e soprattutto sbaglia anche le cose piu' elementari. Nella ripresa il Real continua a controllare la situazione. Al 56' Ronaldo fallisce un'occasione propizia, un minuto dopo arriva il pareggio dei turchi con Eboue' che piazza la palla all'incrocio dei pali con un gran destro dal limite. Al 61' Sneijder ha l'occasione per raddoppiare, ma calcia malamente in diagonale. L'olandese si riscatta al 70', saltando con un tunnel Varane e piazzando la palla alle spalle di Lopez. Cento secondi dopo il Galatasaray triplica: Drogba tira fuori dal proprio repertorio un colpo di tacco galattico, infilando ancora una volta il portiere delle merengues. Tre a uno. Lo stadio esplode, ma il Real prova subito a rialzare la testa con un destro al volo di Ronaldo che sfiora l'incrocio. A dieci minuti dal termine Drogba segna ancora, ma la sua posizione e' irregolare. I turchi provano a inseguire il sogno fino alla fine, ma il gol segnato in avvio di partita da Ronaldo e' troppo pesante. Allo scadere arriva anche il secondo gol dei madridisti, ancora con Cristiano Ronaldo che sfrutta al meglio un assist di Benzema e in girata mette alle spalle di Muslera. Vince il Galatasaray, che esce con onore dalla Champions League, ma passa il Real Madrid.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
borussiareal madrid
in evidenza
"Un film che rimarrà nella storia" Ennio , intervista al produttore

Esclusiva/ Parla Gianni Russo

"Un film che rimarrà nella storia"
Ennio, intervista al produttore

i più visti
in vetrina
Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"

Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"


casa, immobiliare
motori
Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma

Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.