A- A+
Sport
Calcioscommesse, Di Martino: 'Ci sono ancora combine. E su Antonio Conte...'

CALSCIOMESSE, DI MARTINO: "TIFOSI ABBAGLIATI DALLA FEDE. SEGUITE IL PROCESSO"


Lo scandalo sul calcioscommesse vede iniziare il prcoesso in tribunale. Bufera scoppieta grazie alle indagini guidate da Roberto Di Martino. Il procuratore di Cremona (che tra pochi giorni andrà in pensione) dà un consiglio ai tifosi. "Sarebbe istruttivo seguire il processo sul calcioscommesse: ascoltare i silenzi, le amnesie, le giustificazioni fantasiose, i non ricordo e le varie scuse che di volta in volta i calciatori daranno nel dibattimento. Sarebbe istruttivo soprattutto per i tifosi, troppo spesso abbagliati da una fede e sempre pronti a difendere i loro beniamini anche quando le attività investigative dicono altro. Nonostante le confessioni, nonostante sia stata ampiamente dimostrata l’alterazione di numerose partite in tutte le Serie, sono in tanti a vivere con fastidio l’inchiesta che ha scoperchiato un mondo di malaffare e corruzioni. Forse avrebbero preferito tenere gli occhi chiusi, far finta di nulla. Suggerimento: oltre a guardare le partite, chi ha a cuore lo sport farebbe bene a informarsi anche su quello che accadrà nel processo di Cremona", spiega alla Gazzetta dello Sport.


CALCIOSCOMMESSE, DI MARTINO: "RISCHIO PRESCRIZIONE"


"Le inchieste non sono mai personali. Certo, sul calcio ho speso tante energie e gran parte del tempo lavorativo, ma ora tocca a due giovani pm. E il fattore età è un vantaggio. Seguirò il tutto da spettatore, sperando che ci sia una finale. Rischio prescrizione? Possibile soprattutto per chi non è accusato del reato associativo. E siccome hanno patteggiato quasi tutti quelli in questa posizione, gli altri faranno il tifo per tempi dilatati. Questo processo ha bisogno di udienze serrate e ravvicinate, non basta farne una al mese. Solo io ho messo in lista 150 testimoni e vale la pena sentirli. Ma il processo sarà lo stesso utile. Un'inchiesta di questo tipo ha messo in difficoltà chi racconta ogni giorno un mondo perfetto, dove i giocatori, le squadre e i presidenti sono al di sopra di ogni sospetto. Non è così, purtroppo. Lo sport è fatto da uomini ed è inserito nella società, quindi ha gli stessi mali. E viviamo in un’epoca dove la corruzione dilaga. E più soldi girano, più la criminalità si avvicina. Il calcio è diventato un'industria di denaro. Le scommesse sono uno strumento facile da manipolare per la criminalità. I tifosi sono rimasti al calcio di una volta, ma di romantico c’è rimasto poco".


CALCIOSCOMMESSE, DI MARTINO: "ANCORA COMBINE NEL CALCIO"


"Il calcio mi piace, in passato vedevo tante partite. Adesso non più: appena accade un'azione strana, penso subito che dietro possa esserci qualcosa. Se ci sono ancora combine? Sì, la criminalità mica ha paura degli arresti. Altrimenti non dovrebbe esserci più la mafia. Le istituzioni sportive un po’ mi hanno deluso, sono stati molto teneri. E poi ci sono alcuni istituti della giustizia sportiva, tipo l’omessa denuncia, che sono un invito all’omertà".


DI MARTINO SUL BOOKMAKER SPONSOR DELLA NAZIONALE


"Un bookmaker sponsor della Nazionale? Non serve un magistrato per dare un giudizio su questa cosa… Sull'inchiesta, di più non si poteva fare: all’inizio abbiamo avuto il supporto dello Sco, ma dopo siamo rimasti soli. Cremona è una Procura piccola, sotto il peso del calcioscommesse si è paralizzata. Bilancio positivo, comunque: ci sono stati risultati evidenti, anche legislativi. Prima la frode sportiva era considerato un reato minore. Adesso si rischiano sei anni di carcere anche se non c’è un’associazione. E chi indaga può utilizzare le intercettazioni, fondamentali. Si vede che non ci siamo inventati un castello di accuse".


CALCIOSCOMMESSE, DI MARTINO: "ANTONIO CONTE? LE ACCUSE NON ERANO CAMPATE IN ARIA"


"La Procura di Brescia ha fatto ricorso sull'assoluzione di Conte? Vuol dire che le accuse non erano campate in aria. Ho girato ai colleghi un memoriale: è in buone mani. Mi auguro che un calcio pulito sia possibile, ma dipende dai calciatori: devono dire no alle proposte e denunciare chi le fa. Anche se fossero dei colleghi. E poi i tifosi devono aprire gli occhi: il processo di Cremona può essere più interessante di una partita".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
calcioscommessedi martinocalcioscommesse di martinocalcioscommesse processocalcioscomesse antonio conte
in evidenza
Mentana all'inizio della maratona Il Colle, il voto e l'ironia social

Quirinale/ Rete scatenata

Mentana all'inizio della maratona
Il Colle, il voto e l'ironia social

i più visti
in vetrina
Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO

Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO


casa, immobiliare
motori
Nissan svela la versione speciale JUKE Kiiro

Nissan svela la versione speciale JUKE Kiiro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.