A- A+
Sport

LEGALE MAURI "PRESENTEREMO RICORSO IN APPELLO" - "Non ho ancora letto tutto il dispositivo ma predisporremo certamente l'appello. Le nostre prove sono state ritenute sufficienti per scardinare l'impianto accusatorio relativo a Lazio-Genoa; mentre per quanto riguarda Lecce-Lazio trovo strano che venga coinvolto Mauri quando non ci sono mai stati contatti con le altre persone coinvolte, Ferrario e Zamperini. Non c'e' mai stato nessun incontro, non viene mai nominato, dunque adesso leggeremo bene la sentenza, ma certamente andremo in appello". Cosi', ai microfoni di Calciomercato.it, il legale del capitano biancoceleste, Stefano Mauri, l'avvocato Matteo Melandri.

LE SENTENZE DI PRIMO GRADO

stefano mauri

Nessuna stangata, anzi pene molto lievi rispetto alla richiesta di Palazzi. La Lazio e in parte Stefano Mauri possono tirare un sospiro di sollievo.

Ma andiamo con ordine. Prosciolto il capitano biancoceleste, Milanetto, Benassi, Rosati, Zamperini e il Genoa relativamente alla gara Lazio-Genoa. Due mesi di qualifica a Gervasoni, quattro a Cassano, sei a Ferrario e Mauri, due anni a Zamperini, ammenda di 20 mila euro al Lecce e 40 mila alla Lazio, relativamente alla gara Lecce-Lazio. Sono queste le decisioni della Commissione Disciplinare Nazionale presieduta da Sergio Artico in merito al filone Cremona quater del Calcioscommesse.

Nel dettaglio, oltre a Stefano Mauri, la Commissione ha derubricato da illecito a omessa denuncia anche il difesnore Stefano Ferrario per la presunta combine Lecce-Lazio 2-4 del 22 maggio 2011. Prosciolti per la stessa gara i portieri Antonio Rosati e Massimiliano Benassi. Scagionato da qualsiasi accusa anche l'ex rossoblu Omar Milanetto per la gara Lazio-Genoa 4-2 del 14 maggio 2011. Per questo al Genoa non e' stata comminata neanche la multa; mentre al Lecce la Disciplinare ha inflitto un'ammenda di 20.000 euro. Per quelli che risultano i presunti artefici dei tentati illeciti il portiere Mario Cassano e' stato condannato a 4 mesi di squalifica in continuazione; mentre Alessandro Zamperini e' stato condannato a 2 anni in continuazione. Nel dettaglio, queste le decisioni della Commissione Disciplinare in merito al filone "Cremona quater" del Calcioscommesse: prosciolti i calciatori Mauri, Milanetto, Benassi, Rosati, Zamperini e il Genoa relativamente alla gara Lazio-Genoa. Due mesi di qualifica a Gervasoni, quattro a Cassano, sei a Ferrario e Mauri, due anni a Zamperini, piu' ammende di 20 mila euro al Lecce e di 40mila alla Lazio relativamente alla gara Lecce-Lazio.

LE RICHIESTE CHE AVEVA FORMULATO PALAZZI LO SCORSO 24 LUGLIO

Quattro anni e mezzo (54 mesi) per Stefano Mauri e una penalizzazione di 6 punti e 20mila euro di multa per la Lazio in merito al processo al Calcioscommesse relativo alle due presunte combine Lazio-Genoa e Lecce-Lazio del 2011.

Il pm federale aveva precisato la gradazione per la pena richiesta per il capitano della Lazio: 3 anni di squalifica per l'illecito in Lazio-Genoa, piu' 6 mesi per la continuazione con la successiva combine Lecce-Lazio, oltre a 6 mesi per gli effettivi risultati conseguiti e altri 6 mesi per la violazione del divieto di scommesse.

Palazzi aveva inoltre richiesto per gli altri due club coinvolti, Genoa e Lecce, -3 punti da scontarsi nella prossima stagione. Per quanto riguarda gli altri deferiti, Palazzi ha chiesto la squalifica per 3 anni e mezzo di Massimiliano Benassi, Stefano Ferrario, Omar Milanetto e Antonio Rosati. Pene attenuate invece per Alessandro Zamperini (2 anni) e Mario Cassano (1 anno), in quanto in continuazione con le precedenti squalifiche di 5 anni con richiesta di radiazione subite dai due in precedenti processi.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
calcioscommesselaziomauri
in evidenza
Mourinho furia contro Orsato Ma non per il rigore...

Juve-Roma, polemica continua

Mourinho furia contro Orsato
Ma non per il rigore...

i più visti
in vetrina
Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre

Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre


casa, immobiliare
motori
Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie

Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.