A- A+
Sport
Capello: "Ritardo degli stipendi? Sapevo da prima del Mondiale"

L'allenatore della nazionale russa, Fabio Capello, ha detto che sapeva "ci sarebbero stati problemi" con il pagamento del suo stipendio "gia' prima dei Mondiali in Brasile", allontanando cosi' le voci di chi lega la mancata retribuzione del ct (sei mesi di arretrati) con la deludente performance dei russi alla Coppa del mondo. In un'intervista all'agenzia Tass, Capello ha denunciato che la parte piu' difficile dell'attuale situazione di stallo con la Federcalcio russa e' spiegare a giornalisti, colleghi e amici in Europa i motivi del mancato rispetto del contratto.

"E' molto sgradevole e mi crea disagio rispondere a queste domande", ha dichiarato, "qui si parla dell'immagine di un Paese, che nel 2018 ospitera' la Coppa del mondo di calcio". "Credetemi, questa e' la cosa che mi colpisce di piu' in questa situazione", ha aggiunto. Il ct italiano - che ha iniziato ad allenare la nazionale russa nel 2012 - e' sotto contratto fino alla Coppa del mondo del 2018. A meta' novembre, la Federcalcio russa ha ammesso di non avere fondi per pagare il suo stipendio. Per l'ingaggio di Capello, Mosca si e' impegnata a corrispondere otto milioni di euro l'anno.

Tags:
fabio capellirussia
in evidenza
Blasi, fuga romantica in Trentino È giallo sull'accompagnatore

Ilary in vacanza sui monti- FOTO

Blasi, fuga romantica in Trentino
È giallo sull'accompagnatore


in vetrina
ASPI, selezionate le top 20 mete dell’estate 2022 su Wonders

ASPI, selezionate le top 20 mete dell’estate 2022 su Wonders


casa, immobiliare
motori
Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto

Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.