A- A+
Sport
Dramma Toro, Immobile consola Cerci: "Il rigore non cambia la tua stagione"

"Non e' un rigore che cambia il tuo campionato, testa sempre alta, l'importante e' aver dato il massimo e tu lo hai fatto". Ciro Immobile prova a consolare, via Twitter, il suo compagno di reparto Alessio Cerci, autore del rigore sbagliato contro la Fiorentina che e' costato al Torino l'ultimo posto utile per l'Europa League. "In realta' il nostro obiettivo era quello di riportare la gioia di andare a vedere il Torino - cinguetta ancora l'attaccante campano, ieri assente per squalifica e nella lista dei pre-convocati di Prandelli per il Mondiale, cosi' come l'ex romanista - In queste 38 giornate abbiamo provato tante emozioni, nel bene e nel male, e siamo stati capaci di trasmetterle anche al nostro pubblico". Immobile saro' presto al centro di una lunga trattativa di mercato: il presidente Cairo vorrebbe trattenerlo ma sulla punta, in comproprieta' con la Juventus, c'e' il forte interessamento del Borussia Dortmund, pronto a fargli firmare il 'contratto della vita'.

Ventura: "Cerci come Baggio. Soffrire è il nostro dna" - Alessio Cerci sbaglia il rigore al 94' e per il Torino sfuma il sogno Europa League. Le lacrime dell'attaccante granata sono la foto di un campionato che per il Toro e' stato straordinario, ma che si e' chiuso nel piu' atroce dei modi. "Ho visto piangere Baggio e Baresi, adesso e' toccato a Cerci, del resto solo chi non fa e non osa sbaglia. Fa parte del gioco, ma Alessio ha fatto un campionato straordinario e deve esserne orgoglioso, ha fatto 13 gol e 11 assist, un torneo sopra le righe, poi chi ha giocato a calcio sa che i rigori si possono sbagliare.Certo dispiace che abbia sbagliato proprio questo". Giampiero Ventura, ai microfoni di Sky Sport, usa belle parole per dare coraggio al suo "fedelissimo", a un giocatore che con lui rende al massimo e che anche oggi, prima di fallire il rigore, era strato il migliore in campo. Poteva essere una serata di grande festa e invece c'e' grande amarezza. "Soffrire fa parte del dna del tifoso granata. Credo sia stata comunque un'annata assolutamente importante, abbiamo perso domenica l'occasione di andare in Europa (1-1 in casa con il Parma, ndr) e questa sera abbiamo sbagliato il rigore che ce l'avrebbe comunque data. Dovevamo andarci per quello che abbiamo fatto nell'arco della stagione, perche' il nostro e' stato un grande campionato e sarebbe stato straordinario tornare in Europa". Le note positive non mancano. "Abbiamo costruito una squadra che gioca, mandando tanti giocatori nelle varie nazionali, questa resta un'annata comunque importante per il futuro di questa squadra, tre anni fa siamo partiti da un decimo posto in B, ora abbiamo il rammarico di non essere in Europa per quello che abbiamo sprecato nelle ultime partite, senza dimenticare le vicissitudini che abbiamo affrontato".

"Ai ragazzi - ha proseguito Ventura - ho detto che le sconfitte fanno parte di questo mondo e dello sport, ma ci sono campionati che ti devono far sentire orgogliosi, io lo sono, devono esserlo anche loro e credo che anche i tifosi lo siano. Va dato onore anche alla Fiorentina che dopo tutte le chiacchiere che ci sono state in questi giorni ha fatto giustamente la sua partita". Adesso il Toro potrebbe perdere alcuni dei suoi pezzi pregiati e ripetersi sara' durissima. "Dipende da cosa verfra' fatto da oggi in avanti, dai giocatori in entrata e in uscita. Abbiamo creato un modo di lavorare, di fare calcio e una mentalita' che deve essere la base per tutto il resto, ma poi dipende anche da chi arrivera' e chi andra' via. E' chiaro che ora l'obiettivo non e' sperare di essere tra le prime 10, ma volere esserci". Immobile sembra destinato ad andar via, il BHorussia Dortmund e' pronto a fare follie per lui. "Se a un giocatore viene offerto il classico contratto della vita, poi diventa difficile tenerlo. E' successo anche a societa' piu' grandi di questa di perdere certi giocatori, penso a Thiago Silva e Inrahimovc (Milan, dnr). Il vero problema, con tutto il rispetto, non e' chi se ne va, ma che arrivi un giocatore che ha la stessa voglia di mettersi in mostra e in discussione". Ventura chiude facendo i "complimenti a Donadoni, al Parma e al presidente Ghirardi, anche loro meritavano l'Europa".

Tags:
cercibaggioventuraamauriparma
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?

Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?


casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Räikkönen certifica la “Giulia GTA”

Alfa Romeo: Räikkönen certifica la “Giulia GTA”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.