A- A+
Sport
Chi è Lara Colturi, baby fenomeno dello sci italiano che corre per l'Albania
Lara Colturi (Instagram)

Chi è Lara Colturi, fenomeno dello sci alpino mondiale: esordio a Soelden in gigante

Lara Colturi nella storia: nello slalom gigante di Soelden (Austria) che apre la stagione dello sci alpino è la più giovane di sempre al via in una prova di Coppa del Mondo: a 15 anni 11 mesi e 9 giorni (la più giovane debuttante degli ultimi 47 anni). Lara è considerata una potenziale fuoriclasse, talento da predestinata che punta a diventare una campionessa sulle orme delle grandi d'oggi: Shiffrin, Vlhová, Brignone e Goggia... sciatrici capaci di vincere gare, Coppe del Mondo di disciplina o generali, medaglie mondiali e olimpiche (e non dimentichiamo l'appuntamento delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026...). Vediamo chi è Lara Colturi, futura campionessa dello sci mondiale.

Chi è Lara Colturi, sciatrice italiana figlia d'arte (mamma Daniela Ceccarelli) che corre per l'Albania

Lara Colturi è figlia d’arte: la mamma è Daniela Ceccarelli (che vinse la medaglia d'oro in superG ai Giochi olimpici di Salt Lake City 2002 e commentatrice Rai (non commenterà le gare della figlia). Il papà Alessandro Colturi che fa l'istruttore di sci. Lara Colturi è nata in Italia (a Fenils, frazione di Cesana Torinese), ma per lavorare nel team di famiglia ha rinunciato alla nazionalità sportiva italiana e corre per l'Albania. Non è il primo caso nella storia: visto il lussemburghese Marc Girardelli nato in Austria ha corso per tutta la sua carriera in Lussemburgo. Lara Colturi con i suoi 15 anni, 11 mesi e 7 giorni è pronta a battere il record di due miti dello sci mondiale: la croata Janica Kostelić e la statunitense Mikaela Shiffrin che hanno esordito in Coppa del mondo non ancora sedicenni: il 23 gennaio del ’98, la prima, a Cortina, e l’11 marzo 2011, a Špindlerův Mlýn (finì dodicesima), la seconda ((non è riuscita a qualificarsi per la seconda manche). Il record appartiene alla tedesca Regine Mösenlechner, che aveva 14 anni, 9 mesi e 3 giorni per la sua prima gara, il 4 gennaio 1975, si classificò settima nello slalom di casa, a Garmisch-Partenkirchen. Gli idoli di Lara Colturi: "Da quando ero bambina ho sempre ammirato Mikaela Shiffrin. Penso sia arrivata alla quasi perfezione, e dico quasi solo perché penso la perfezione sia irraggiungibile. Posso dire che lei è sempre stata il mio idolo. Ho molto ammirato anche Lindsey Vonn, e tra i maschi, Marcel Hirscher", ha raccontato recentemente a Olympics.com.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
lara colturisci




in evidenza
Sardegna, Elly e Todde si guardano negli occhi... L'intesa vincente prima delle elezioni

Guarda la gallery

Sardegna, Elly e Todde si guardano negli occhi... L'intesa vincente prima delle elezioni


in vetrina
Affari in rete/ Elezioni in Sardegna, la discesa della Lega dal 2019 a oggi

Affari in rete/ Elezioni in Sardegna, la discesa della Lega dal 2019 a oggi


motori
McLaren Artura Spider 2025: innovazione e prestazioni per la supercar ibrida

McLaren Artura Spider 2025: innovazione e prestazioni per la supercar ibrida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.