A- A+
Sport
Conte: "Emozione lo Stadium. Dimissioni? Ho avuto altri cattivi pensieri"

Antonio Conte ha rimesso piede allo Juventus Stadium da ct della nazionale, dove ha vinto tre scudetti consecutivi (l'ultimo lo scorso maggio) prima dell'addio della scorsa estate. "E' stata un'emozione forte varcare il cancello, entrare nello spogliatoio e andare sul campo emozioni molto molto forti, tre anni fantastici, straordinari, ho tantissimi ricordi che rimarranno indelebili. Una forte emozione". L'addio alla Juve, le ultime tensioni legate all'infortunio di Marchisio potrebbero aver incrinato il rapporto con la tifoseria bianconera, ma Conte giura che "avremo tanti tifosi dalla nostra parte. Gioca la nazionale e ci sara' unita' d'intenti sotto tutti i punti di vista

Ancora una volta la Nazionale è nell'occhio del ciclone e quando a Conte e' stato ricordato che la squadra del 2006 ando' avanti al motto 'soli contro tutti' e vinse il titolo, lui ha risposto: "Di certo so che stiamo cercando di lavorare per costruire qualcosa di buono, c'e' un ricambio generazionale importante sotto tutti i punti di vista, a livello di calciatori, di esperienza e di tutto. Bisogna avere quel minimo di pazienza e dare a tutti la possibilita' di crescere senza essere bocciati alla prima occasione. Dobbiamo prendere coscienza tutti che e' un momento di ricambio generazionale, stiamo cercando di lavorare, abbiamo bisogno di farlo, non c'e' tantissimo tempo in vista degli Europei ma cercheremo di fare il massimo. Piu' di questo non posso promettere. Ho la fortuna di avere un gruppo di ragazzi bravi e questo mi lascia tranquillo".

Dopo il caso 'Marchisio' giravano voci di dimissioni di Antonio Conte, stufo del clima attorno a lui e alla nazionale: "Sono tante le cose che escono quotidianamente - ha risposto - qualche volta leggo i giornali, qualche volta no. Io vado avanti, so che non e' facile pero' prendo una frase di Mennea: 'Per raggiungere i grandi sogni, bisogna fare grande fatica'. Mi e' piaciuta molto la frase che ho ascoltato nel film. Questa penso che sia la verita'. Se venerdi' ho avuto qualche cattivo pensiero? Me ne sono venuti tanti altri", ha aggiunto ridendo.

Il ct non pensa alla possibilita' che un secondo posto nel girone di qualificazione a Euro 2016 (la Croazia prima ha tre punti di vantaggio) possa essere un fallimento.  "E' un momento talmente strano per il nostro calcio che noi dobbiamo avere l'umilta' di capire chi siamo e quanto bisogna lavorare. In questo momento, la Croazia ha dimostrato di avere una squadra piu' forte, con giocatori di esperienza e con piu' partite giocate a livello internazionale. Molti dei nostri giocatori non arrivano in doppia cifra. Dobbiamo aprire gli occhi e capire che dobbiamo lavorare. La preghiera che vi faccio e': questi giocatori non bocciateli in maniera tranciante, lasciateli lavorare".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
contejuventus stadiumnazionale
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Kia svela la nuova generazione della Niro

Kia svela la nuova generazione della Niro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.