A- A+
Sport
Conte: "Il rapporto con la Juve e Agnelli non si è incrinato"

"Fu incredibile sotto tutti i punti di vista. La squadra veniva due settimi posti e non era facile riportare lo spirito giusto. Mi accorsi pero' gia' in ritiro che avevo un gruppo di ragazzi che sarebbero andati oltre l'ostacolo. Poi conoscevo l'ambiente juventino come le mie tasche, ha facilitato me e la dirigenza ha raggiungere l'obiettivo. Avevo una grande quadra e col presidente abbiamo creduto che il miracolo potesse accadere e cosi' e' stato". Cosi' Antonio Conte, attuale Ct azzurro ma fino a qualche mese fa tecnico della Juventus parla dei tre anni straordinari in cui i bianconeri hanno vinto tre scudetti di fila. Il tecnico leccese, poi, non vuol sentir parlare di rapporto incrinato con la societa' bianconera alla base del suo addio.

"Non si e' incrinato niente con Andrea e i dirigenti Marotta e Paratici. Il rapporto resta. Ho pensato e detto che dopo tre anni cosi' intensi si era giunti all'epilogo del rapporto. Quando si e' forti a livello sentimentale e si da' tutto, c'e' un momento in cui e' giusto separarsi per il bene di tutti. L'ho esternato ad alcuni calciatori, alla proprieta' e ai dirigenti. Piu' difficile far capire al tifoso. Tutto fatto a fin di bene. Sentir dire da qualche giocatore che aver cambiato sia stato giusto, mi ripaga di tante illazioni che mi si sono riversate contro dopo la mia scelta". Sulla 'nuova' Juventus di Massimiliano Allegri, dice: "La Juve in tre anni ha costruito un grattacielo dal nulla e si e' lavorato tantissimo tutti insieme. La casa e' solida, e' inevitabile che si debba andare avanti per questa strada e lo fara' per molto tempo. Stara' alle altre colmare quel gap che si e' formato perche' ogni anno ha preso vantaggio sulle inseguitrici. Sono rimasti tutti i calciatori dei 102 punti e che in Europa sono arrivati in semifinale di Europa League dopo 12 anni che non succedeva. Oltre alla rosa confermata sono stati inseriti elementi di sicuro valore, soprattutto Pereyra, fornendo al nuovo tecnico una rosa piu' abbondante e competitiva rispetto all'anno scorso". Sulla Roma outsider per il campionato: "Alla Juve ora c'e' una mentalita' vincente in tutti gli elementi. Le fondamenta sono solide. Ma la Roma sta facendo un percorso simile al nostro, avrebbe vinto lo scudetto se non avesse incontrato l'anno scorso una Juve mostruosa. Sta cercando di fare lo stadio, ha fatto un mercato intelligente, ma vedo ancora la Juve favorita".

Su cosa cambiare nelle regole del calcio italiano per tutelare i nostri giocatori, il ct azzurro ricorda come: "Sono al vaglio diverse situazioni. A me spetta di lavorare sul campo. Dal punto di vista politico e' gusto che ci siano persone che prendano decisioni. Io daro' un mio parere su come migliorare per avere piu' italiani, ma se e' giusto che sul campo la mia parola e' unica su tutto, dal punto di vista politico ci sono persone piu' adatte. Limite minimo di italiani in campo di 5 giocatori e' importante sotto tutti i punti di vista". Sulla possibilita' di fare stage durante la pausa per le feste natalizie: "Non lo so. Da novembre a marzo buco di 4 mesi in cui sulla carta non dovrei vedere i calciatori. Mi auguro di non disperdere in quel buco il lavoro che stiamo facendo. Spero che gli interessi della Nazionale siano presi in considerazione".

Tags:
contejuventusmarottabalotelli

i più visti

casa, immobiliare
motori
Lancia firma il suo primo monopattino elettrico

Lancia firma il suo primo monopattino elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.