A- A+
Sport
Coppa Italia, Juventus ko allo Stadium. Allegri: "Grande Fiorentina"
Massimiliano Allegri

Due gol di Salah e la Juventus finisce ko allo Stadium dopo 26 mesi di imbattibilità in Italia. Una sconfitta che fa ancora più male perchè il 2-1 della Fiorentina vale per le semifinali di andata di Coppa Italia e compromette un obiettivo stagionale. Allegri ammette: "Abbiamo trovato una Fiorentina in un ottimo momento di forma, c'e' stato un buon primo tempo per entrambe, poi nella ripresa abbiamo avuto 10' di difficolta' dove abbiamo perso ordine e concesso 2-3 occasioni favorevoli alla Fiorentina che ha fatto gol. Quindi abbiamo ripreso a giocare e potevamo pareggiare, ma la Fiorentina e' stata molto piu' brava di noi e ha meritato di vincere. Al ritorno ci giocheremo le nostre possibilita' anche se non sara' facile".

Il tecnico della Juventus prosegue l'analisi: "Finche' c'era Coman in campo abbiamo avuto un uomo in piu' a meta' campo e abbiamo avuto piu' intensita', dopo l'uscita di Coman abbiamo sofferto e rischiato nei 10' del secondo tempo con difficolta' visibili, e poi giocare contro la Fiorentina e' difficile - prosegue il tecnico della Juventus ai microfoni di Rai Sport -. Abbiamo preso gol da un uomo che ha fatto 70 metri palla al piede, sicuramente li' abbiamo sbagliato. In questo momento tempo di allenarsi non ce n'e', ora prepariamoci per lunedi' con il Sassuolo che sara' dura e difficile, poi penseremo alle altre". Allegri non considera finita la questione Tim Cup: "Questo e' un passo falso che abbiamo fatto e ad aprile ci prepareremo per il ritorno. Il campionato non e' ancora finito come dicono tutti, abbiamo ancora molte vittorie da fare, l'Europa rimane un sogno, abbiamo vinto la prima e ci prepareremo per Dortmund". L'allenatore della Juventus fa notare quest'anno "non abbiamo mai avuto Barzagli e Asamoah, Caceres e' rimasto spesso fuori, Pirlo ha avuto tre infortuni, e cosi' in tanti hanno fatto tantissime partite, con un dispendio di energie molto alto".

"Bisognava stare piu' attenti ma della prestazione, tranne 10' del secondo tempo, sono contento. Sono amareggiato ma cercheremo di riprenderci al ritorno, possiamo vincere a Firenze". Pogba sembra un po' giù e non solo in questo match. Periodo non felice per il centrocampista francese: "Come tutti quelli che giocano 40-50 partite difficilmente possono avere un rendimento costante tutto l'anno, ha 22 anni ma deve crescere molto sotto l'aspetto mentale, della gestione della partita. Ne parlo spesso con lui, non bastano le grandi qualita' tecniche, servono prestazioni diverse, puo' e deve fare molto di piu'". Allegri lascia accesa la speranza di vedere Pirlo in campo a Dortmund nel ritorno di Champions League contro il Borussia: "Vedremo nei prossimi giorni".

Tags:
coppa italiajuventusfiorentinaallegrisalah
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile

Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.