A- A+
Sport
Dopo aver schiantato Murray, Fognini festeggia con la 'sua' Pennetta...

Non hanno mai ufficialmente confermato la loro relazione, però Fognini e Flavia - la sua "assistant coach" (come l'ha definita il tennista ligure a metà marzo durante i tornei sul cemento americano che hanno visto la Pennetta trionfare a Indian Wells) - sono chiaramente molto legati da qualche tempo a questa parte e non mancano di mostrarlo via Twitter. La brindisina ha assistito al trionfo del numero 13 del mondo contro Murray e poi eccola insieme a lui..

Seppi, Fognini, capitan Barazzutti: il triionfo dell'Ital-Davis che va in semifinale dopo 16 anni

Seppi, "la vittoria piu' bella"; Barazzutti, "che cuore" - "La vittoria piu' bella dell'ultimo periodo". Andreas Seppi porta il punto decisivo all'Italtennis, che batte 3-2 la Gran Bretagna e, dopo 16 anni, ritrova le semifinali di Coppa Davis. "Dopo un avvio di stagione non buonissimo, non era facile giocare il punto decisivo - ammette a SuperTennis l'altoatesino - Ero nervoso, alla fine il braccio era un po' pesante ma ho giocato un gran game. Barazzutti? Per mettermi piu' tensione mi ha detto che il match era importantissimo... Ha cercato di tenermi tranquillo, anche se facevo qualche errore mi diceva di continuare cosi'". Per Seppi, a Napoli e' giunto "una vittoria di squadra. Fabio ha fatto vedere uno dei match piu' belli, non era facile ribaltare il punteggio".Felice anche il capitano non giocatore Corrado Barazzutti: "E' stata una grande impresa, sei set a zero negli ultimi due singolari contro la Gran Bretagna. Fabio e' stato grande, il match di Andreas era difficile ed il successo e' meritato, i ragazzi hanno dato il cuore. La nostra e' una squadra forte, quando giocano sulla terra gli azzurri diventano clienti difficili per tutti. E' un grande risultato che si merita tutto il tennis italiano, dopo le ragazze era ora che anche i ragazzi tornassero tra le migliori quattro nazionali della Davis".

Fognini, "tra vittorie piu' belle" - "Sabato lo avevo promesso che ci avrei messo la faccia, come sempre, e l'ho fatto". Fabio Fognini non fa nulla per trattenere la gioia. "Sicuramente questa e' una delle mie vittorie piu' belle in Coppa Davis - ammette - Lui sembrava forse un po' stanco, soprattutto al servizio, ma ho giocato un grande match, uno dei migliori in assoluto. Non ho avuto nessuna pausa e sono felicissimo, ho cercato di rimanere concentrato sul mio gioco e di esprimere il mio tennis migliore. All'inizio non sentivo molto bene la palla ma sono riuscito a rimanere concentrato, a differenza che nel doppio".

Eppure nel successo su Murray Fognini ci sperava, e non lo aveva nascosto. "Ci credevo, lo ammetto - continua - Certo, magari non tre set a zero. Spero che siano piu' i miei meriti che i suoi demeriti per questo risultato. Questo tipo di partite mi sono sempre piaciute: ho cercato di rimanere il piu' tranquillo possibile". Murray e' il terzo top ten battuto in carriera dall'azzurro e non c'e' dubbio che il Fognini visto in campo oggi sia apparso molto diverso da quello delle prime due giornate. "Ho dimostrato che su questa superficie valgo tanto - aggiunge il ligure - e sono migliorato anche sul cemento. In Davis ci ho sempre messo la faccia, lo ripeto, magari anche facendo qualche brutta figura. Ma oggi e' girato tutto per il verso giusto. L'unico colpo che per il problema al costato mi da ancora problemi e' il servizio, mentre con il rovescio oramai sono a posto. Quando mi inarco per effettuare la battuta sento ancora una fitta. Le semifinali? Adesso penso proprio che siamo favoriti".

Murray, "ero stanco"- L'ex numero due del mondo ammette di aver "avuto qualche chance in avvio, quando sono partito con il break di vantaggio, e poi anche all'inizio del secondo set. La verita' e' che io ho semplicemente giocato peggio. Lui ha risposto benissimo ed ha tirato sempre molto vicino alle linee. Stamane mi sentivo bene, anche se un po' stanco. Il pubblico? Niente di strano: siamo in Davis ed e' normale che sostenga il suo giocatore". Dopo 19 successi di fila in Coppa, lo scozzese e' costretto ad incassare una sconfitta pesante. "Non sono rimasto sorpreso della sua prestazione, sapevo che stava giocando bene. Soprattutto nella seconda parte del secondo set ha giocato un tennis incredibile". Nell'ultimo anno sul rosso Murray si e' visto poco: "La passata stagione per il problema alla schiena ho giocato molto poco sulla terra battuta, saltando anche il Roland Garros. Ho bisogno di disputare piu' partite sul rosso per ritrovare il mio gioco migliore". Poi i complimenti all'avversario: "Fognini e' migliorato nel servizio ed ha una maggiore velocita' di braccio".

Italia batte Gran Bretagna, semifinale dopo 16 anni - Dopo sedici anni, l'Italia approda nelle semifinali di Coppa Davis battendo per 3-2 la Gran Bretagna nel quarto andato in scena sulla terra rossa di Napoli. Il punto decisivo porta la firma di Andreas Seppi, che nell'ultimo singolare batte James Ward con il punteggio di 6-4 6-3 6-4, maturato dopo due ore e 17 minuti di gioco. Dopo tre giorni di sofferenza diventata gloria, dopo una domenica di pura esaltazione, l'Italia e' in semifinale di Coppa Davis. Seguendo la vittoria strepitosa di Fabio Fognini, che contro Andy Murray ha saputo ricostruire un week-end che sembrava definitivamente crollato in un sabato amarissimo, Andreas Seppi ha concluso l'opera battendo James Ward per 6-4 6-3 6-4 in due ore e 17 minuti, in una fantastica domenica di primavera partenopea. Dal 12 al 14 settembre gli azzurri di Barazzutti si giocheranno fuori casa l'accesso alla finale. Di fronte al mare di Mergellina, con il profilo di Capri in lontananza, la squadra azzurra ha scritto una delle pagine piu' belle ed emozionanti della sua storia. Seppi e' riuscito a completare il capolavoro di Fognini, adempiendo a una responsabilita' gigantesca. La difficolta' dei due incontri non era nemmeno lontanamente comparabile (Ward rimane pur sempre il numero 161 del mondo), ma le circostanze avrebbero messo a dura prova i nervi di chiunque. Seppi invece ha spazzato via tutte le incertezze con una partita solida, in cui ha relegato la tensione ad un ruolo secondario. Il primo set, caratterizzato da ben sette break, e' stato fondamentale per sciogliere l'altoatesino: sul 5-4 in suo favore, dopo che per ben tre volte si era fatto recuperare un break di vantaggio da Ward, un breve acquazzone ha permesso all'azzurro di ritrovare la tranquillita' necessaria per strappare un altro turno di servizio all'avversario. Da li' fino agli ultimissimi game, la strada e' stata in discesa. La tensione si e' fatta sentire di nuovo sul 4-1 del quarto set: due break di vantaggio che si sono assottigliati fino al 4-3 e al 5-4. Dopo aver mancato due match point sul 5-3, Seppi e' stato eccezionale a trovare un turno di battuta impeccabile, tenuto a 15. Napoli e l'Italia sono ai piedi suoi e di Fognini, autori di un capolavoro.

 

Tags:
davisseppifogninimurray
in evidenza
Ludovica Pagani incanta Cannes Forme mozzafiato e abito Missoni

Il suo look infiamma la Croisette: FOTO

Ludovica Pagani incanta Cannes
Forme mozzafiato e abito Missoni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.