A- A+
Sport
Euro-Juve, Bonucci espugna Lione

Conte, sarebbe bello giocare finale in casa - "Importante e meritato". Antonio Conte applaude la sua Juventus dopo l'1-0 di Lione che ipoteca la semifinale di Europa League. "Loro erano nella propria meta' campo, ci marcavano a uomo ed era difficile trovare una soluzione anche se un paio d'occasioni le abbiamo avute - l'analisi del tecnico - Hanno cercato di non farci giocare, di arginare le nostre offensive. Sono stati bravi ma col tempo hanno pagato dazio dal punto di vista fisico, siamo cresciuti e abbiamo trovato il gol ma potevamo trovarne altri". Il tecnico, comunque, avverte che non e' ancora finita e ribadisce che l'Europa League resta un grande obiettivo. "Stiamo cercando di fare esperienza con un gruppo di calciatori che non ne hanno a livello di Champions ed Europa League - continua - E' un percorso importante, e' una coppa prestigiosa ma molto difficile da vincere, cercheremo di andare il piu' avanti possibile e sarebbe bello fare la finale nel nostro stadio. Ma prima c'e' il ritorno col Lione e poi l'eventuale semifinale".

Conte osserva pero' che "mi lascia tranquillo la prestazione dei ragazzi, molto attenti, molto vogliosi di riscattare la sconfitta in campionato". Marotta si e' lamentato dell'eccessiva euforia del Napoli: "A me non piace perdere e una sconfitta non fa mai piacere - prosegue - E' inevitabile che alla fine una sconfitta puo' essere salutare, come quella di Firenze dopo la quale abbiamo marciato a grandissimi ritmi. Siamo grandi e vaccinati e andiamo avanti consci dei nostri mezzi e convinti di quello che facciamo.Ho grandissimi uomini prima ancora che grandissimi calciatori e questo ci permette di uscire da una sconfitta nel migliore dei modi".

   Per quanto riguarda l'infortunio di Tevez, "aveva un problemino all'adduttore, eravamo d'accordo che al primo dolore avrebbe chiesto il cambio - minimizza Conte - Da qui alla fine abbiamo bisogno di tutti ed e' importante che tutti si facciano trovare pronti". E Giovinco ha risposto presente. "Deve credere di piu' in se stesso e credere di poter fare la differenza anche in una grande squadra come la Juve, ho fiducia in lui come negli altri attaccanti".

 

Marotta, eccessiva l'euforia del Napoli  - L'ad bianconero Beppe Marotta, intervenuto ai microfoni di Sky Sport, si toglie qualche sassolino dalla scarpa tornando a parlare della sconfitta di domenica al San Paolo. "Sembrava che fosse l'euforia tipica di una squadra di provincia, quando giocando contro una grande - chiaramente le squadre di provincia hanno obiettivi principali come la salvezza - vincono una partita. Mi sembra che questo sia molto riduttivo per una societa' come il Napoli che ha un blasone, una storia e quindi non si puo' limitare semplicemente a vincere una partita nel contesto di un campionato".  intanto, il presidente del Psg Al Khelaifi ha detto che a loro Pogba non interessa perche' sono a posto cosi'. "A dire la verita', noi non abbiamo avuto nessun contatto con loro e tanto meno abbiamo intenzione di venderlo - mette in chiaro Marotta -. Credo che per Pogba sia ancora il momento di crescere e di crescere in un habitat a lui congeniale e naturale come la Juventus, che l'ha un po' svezzato, perche' e' arrivato da noi giovanissimo. Noi non abbiamo nessuna voglia di privarcene, per cui ce lo terremo ben stretto".

Europa league, Juve corsara a Lione. Decide Bonucci  - Una Juve poco brillante fa un passo decisivo verso la semifinale di Europa League. La squadra di Conte non gioca una grande gara ma allo stadio 'Gerland' si impone per 1-0 sul Lione nell'andata dei quarti: a decidere, a cinque minuti dal 90', e' un gol di Bonucci.

Rispetto a Napoli, Conte da' spazio a Isla sulla destra al posto di Lichtsteiner mentre Marchisio rileva in mezzo lo squalificato Vidal. Torna Tevez, con Osvaldo che vince il ballottaggio su Vucinic. Nel Lione tanti assenti ma Garde recupera Umtiti in difesa, chiavi del centrocampo affidate a Gonalons mentre Malbranque supporta il duo Briand-Lacazette, con Gomis che va in panchina. La partita la fa la Juve, che al 5' ha la prima occasione con un colpo di testa di Tevez che finisce a lato. Ma i Gones si difendono bene, con i bianconeri che non trovano alternative al lancio lungo dalle retrovie. E al 26' la Juve trema: prima tocca a Buffon salvare la porta, opponendosi alla conclusione ravvicinata di Malbranque, poi sul corner successivo Briand manda alto da due passi. Tre minuti dopo, provvidenziale uscita di Lopes su Tevez ma la gara resta bloccata e senza emozioni fino all'intervallo. Nella ripresa spinge di piu' il Lione e all'8' Umtiti impegna Buffon su punizione. La Juve perde poi per infortunio Tevez, con Vucinic che entra al suo posto, mentre poco dopo Lopes salva su una deviazione di Briand. Conte gioca anche la carta Giovinco per un deludente Osvaldo e proprio la Formica Atomica si rende subito protagonista con un cross velenoso. Cresce la squadra di Conte, Garde inserisce Gomis per Lacazette ma all'85', dopo la clamorosa occasione sprecata da Vucinic da due passi, ecco il vantaggio bianconero siglato da Bonucci che trova il tocco vincente in una mischia in area.Ritorno giovedi' prossimo

Tags:
juvebonucci
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
FIAT premia lo stile di guida ecosostenibile con la Nuova 500

FIAT premia lo stile di guida ecosostenibile con la Nuova 500


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.