A- A+
Sport
Gervinho: "L'esonero di Rudy Garcia mi ha convinto a lasciare Roma"
"L'addio di Rudy Garcia alla Roma? E' come se avessero esonerato me": si confessa Gervinho

"Quando hanno esonerato Garcia, e' stato come se avessero esonerato anche me. Non potevo piu' continuare". Intervistato da "L'Equipe", Gervinho spiega la sua scelta di lasciare a gennaio la Roma per accettare la proposta dei cinesi dell'Hebei Fortune, confessando che l'allontanamento del tecnico francese, che lo aveva voluto fortemente in giallorosso dopo averlo allenato al Lille, ha avuto un peso importante.

"Rudi, per me, e' piu' di un allenatore - continua - e' lui che si e' battuto per farmi venire alla Roma. Sarei potuto rimanere dopo la sua partenza, la societa' voleva trattenermi ma ho detto alla dirigenza che avevo bisogno di stare bene dentro la mia testa e non era piu' cosi'". Ma non solo. "Non voglio mentire, mi hanno offerto un contratto enorme (si parla di 8-10 milioni di euro a stagione, ndr) ma se ti arrivano queste proposte e' perche' te lo sei meritato".

Il 28enne ivoriano giochera' con gente come Lavezzi e Mbia. "Il progetto e' interessante, e' un club giovane ma che vuole crescere - continua - Magari apriro' la strada ad altri giocatori che forse prima non avrebbero avuto il coraggio di fare questo grande passo. E poi, dal punto di vista culturale e sportivo, si tratta di qualcosa di assolutamente nuovo. Non avevo piu' voglia ne' ragione per rimanere in Europa. E anche se non posso dire che non tornero' mai piu', credo che la mia esperienza in Europa sia conclusa"

Tags:
gervinhorudy garciaroma
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.