A- A+
Sport
Inzaghi: "Mi piace che mio Milan abbia miglior attacco"

"Siamo molto felici: questa e' una grande dimostrazione di forza perche' c'erano fuori giocatori importanti, ma negli spogliatoi fatto ho i complimenti ad Essien, ha una fatto gran partita e finora ha giocato poco". Il tecnico del Milan, Filippo Inzaghi, commenta cosi' il successo ottenuto dai rossoneri per 3-1 sul campo del Verona. "Sapevo di poter contare sul gruppo - spiega a Sky il mister rossonero - Sono un po' arrabbiato per il gol preso perche' potevamo concludere due partite senza incassarne uno, pero' abbiamo il miglior attacco e Abbiati e' stato bravo, una sicurezza: non si puo' pensare di non soffrire su questi campi. Godiamoci il successo ma da adesso penso alla prossima gara con la Fiorentina: due vittorie di fila pero' e' un buon viatico".

La squadra, come dimostra il campo, lo segue ad occhi chiusi: "Mi rendono orgogliosi di allenarli, vedo il lavoro settimanale e sono molto sereno. Abbiamo fatto le cose per bene, poi le partite possono prendere pieghe diverse da quello che si immagina, non pensavo pero' di stare 3-0 su un campo cosi' difficile. Tutto il gruppo mi sta dando gioie e speriamo di continuare cosi'". La cura Inzaghi ha fatto rinascere Honda, autore al 'Bentegodi' di una doppietta: "E' un grande professionista e un ottimo giocatore, nel 4-3-3 cercavo un piede sinistro ma poi, oltre alla tecnica, ha forza. Quando tira difficilmente sbaglia e questo per un attaccante e' un merito importante". E ancora: "Ai primi di agosto ho parlato di Honda, ora sarebbe troppo facile. Sul terzo gol si è fatto tutto il campo".

Su El Shaarawy: "Quando hai sette attaccanti così devi stimolare tutti, decidendo quelli che possono dare una mano. Non è facile scegliere. El Shaarawy ha fatto bene, si impegna, aveva già fatto bene contro il Chievo. E' meglio avere abbondanza perché serve l'aiuto di tutti".

L'unica pecca del Milan e' l'eccessivo numero di reti incassate: "Sappiamo che dobbiamo migliorare, pero' i quattro gol presi a Parma sono stati casuali, ad Empoli ne abbiamo incassati due su calcio piazzato e quello a Cesena ce lo siamo fatti noi. Per il modo di giocare in attacco qualcosa concederemo sempre, ma preferisco far divertire: il fatto di avere il miglior attacco mi piace nel mio Milan". Un Milan pero' deve ancora crescere: "Dobbiamo imparare a gestire meglio il risultato, una grande squadra non deve dare l'occasione all'avversario di riaprirla.Perche' oggi, sul 3-1, nel finale abbiamo rischiato di prendere un altro gol".

Tags:
inzaghiveronabentegodihonda
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Jeep Compass: grazie agli incentivi è ancora più facile sceglierla

Jeep Compass: grazie agli incentivi è ancora più facile sceglierla


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.