A- A+
Sport
Juve, magia di Tevez e Genoa ko. Allegri: "Pirlo? Forse dopo la sosta"

Senza Pirlo (sulla via del rientro) e Pogba (che dovrebbe stare fermo un paio di mesi) la Juve non si ferma: Genoa ko grazie a una magia di Carlitos Tevez (che poi sbaglia il rigore del possibile 2-0) e lo scudetto è più vicino. Ormai è solo un mero calcolo aritmetico, ma la Juventus sarà campione d'Italia per la quarta volta consecutiva. La prima con Massimiliano Allegri in panchina. Che spiega: "Gran parte del merito di quello che stiamo facendo e' dei ragazzi. Fin qui e' stata un'ottima stagione.Adesso cerchiamo di vincere questo campionato e di conquistare la semifinale di Champions. Il Monaco? E' una squadra sottovalutata da molti: difende bene, ha un centrocampo compatto e riparte pericolosamente. Comunque c'e' un po' di tempo. Penseremo a questa sfida piu' in la'. Ora c'e' la sosta e recuperemo altri giocatori. E' tornato Sturaro, presto recuperera' anche Pirlo (possibile rientro il 4 aprile contro l'Empoli, ndr)", dice a Sky.

Obiettivo Champions? Il tecnico della Juventus sottolinea: "Quando arrivi ai quarti di finale devi avere la consapevolezza di potertela giocare alla pari contro tutti. In tanti hanno parlato di fortuna nel sorteggio: io credo che, dopo l'ottimo girone e gli splendidi ottavi di finale da noi giocati, le altre squadre temevano parecchio i miei giocatori". Si torna sullo scudetto vicino e anche Allegri fa due conti: "Se riuscissimo a fare sei punti nelle prossime due gare potremmo dire verosimilmente di avere le mani sul titolo. Al momento pero' non abbiamo vinto lo scudetto e non siamo in semifinale di Coppa Campioni. Abbiamo ancora gare molto importanti e anche la Coppa Italia. Cerchiamo di mantenere alta la concentrazione su tutti i fronti".

Il recupero di Barzagli è stato importante per la difesa. Il tecnico bianconero non ha dubbi: "Non averlo avuto per diverso tempo e' stato un handicap. Sono lieto di averlo recuperato in queste condizioni.Adesso con lui posso gestire le partite con piu' soluzioni". Su Tevez (capoacannoniere del campionato a quota 16 gol): "Sta facendo una grande annata. Ha qualita' caratteriali e anche grandi doti tecniche. E' piu' libero dagli schemi e questo per lui e' importante. La vera differenza dei grandi giocatori e' che si smarcano facilmente fra le linee, anche senza fare troppa fatica", ha spiegato il tecnico della Juve."L'argentino e' inamovibile? Ci sono giocatori piu' 'titolati' di altri ma sono importanti tutti. Oggi Pepe si e' fatto trovare pronto. Matri e' stato bravo ad allungare la squadra e, ripeto, e' tornato in campo Sturaro", ha concluso Allegri.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
juventustevezgenoaallegri
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.