A- A+
Sport
nani united1

"Crediamo in Llorente e non abbiamo nessuna intenzione di cederlo".

Beppe Mattora liquida seccamente le voci di mercato che davano il basco come possibile cavallo di ritorno in Liga e per giunta con la maglia del Barcellona (che, stando alle voci - non confermate - avrebbe messo sul piatto 15 milioni). E Zuniga blaugrana? Sul colombiano la Juve resta calda, anche se è possibile che debba attendere a questo punto il giugno 2014 per prenderlo a scadenza viste le resistenze di De Laurentiis. Attenti però proprio al rilancio del patron partenopeo che mette sul piatto 2,8 milioni per un rinnovo quadriennale. Marotta osserva e intanto si cautela già nel breve: messi gli occhi su Dusan Basta dell'Udinese.

E i broker inglesi che hanno pagato le scommesse su Nani alla Juve? Una mossa più pubblicitaria che altro: il portoghese piace a Conte, ma lo United lo valuta circa 13 milioni. Però fra un anno sarà in scadenza...

Fronte cessione attaccanti: se oltre a Matri partisse Quagliarella (accettando una delle proposte arrivate dall'estero), a quel punto Conte chiederebbe una punta per completare il reparto: è spuntato il nome di Belfodil e quello di Denis dell'Atalanta, ma resta più credibile Ibarbo del Cagliari (anche se costa).  

 

llorente modificato 4

RUMORS SPAGNOLI: IL BARCELLONA SU LLORENTE E PURE ZUNIGA

Colpo di scena dalla Spagna: il Barcellona starebbe pensando a chiedere Fernando Llorente alla Juventus. Lo scrive Mundo Deportivo (che accosta agli azulgrana anche a Oscard Cardozo a Lisandro Lopez). I blaugrana vogliono un rinforzo in attacco e il basco non ha entusiasmato nel suo precampionato in bianconero, mentre ben conosce le difese della Liga. Il club catalano tra l'altro ha un altro incrocio nel medio periodo con la Juventus: si tratta di Zuniga. De Laurentiis nelle scorse ore ha manifestato la voglia di tenerlo a Napoli (spiegando che ha fatto una proposta di rinnovo del 40% superiore alla Signora), ma va fatto attenzione al Barça che segue l'esterno colombiano.

TEVEZ, CHAMPIONS?NON SIAMO I MIGLIORI MA PROVIAMOCI - Carlos Tevez, campione d'Europa con il Manchester United (2008) e del Sud America con il Boca Juniors (2003), e' pronto a guidare la Juve verso nuovi traguardi: "A noi manca forse qualcosa per essere davvero i piu' grandi, ma in Champions dobbiamo provarci", dice l'Apache in un'intervista a 'La Stampa' dove parla anche dell'eredita' della maglia numero 10 di Del Piero ("Conosco la sua storia"). Gia' entrato da protagonista nell'universo bianconero, con il gol alla Lazio in Supercoppa italiana e quello della vittoria nella prima di campionato, sabato scorso a Genova con la Samp, l'argentino svela come si sta adattando alla serie A ("E' piu' difficile della Premier perche' non si puo' tenere troppo il pallone, Conte in dieci lezioni mi ha spiegato tutto") e dice di vedersi "una seconda punta, quindi adattissima al modulo del tecnico: mi piace stare al centro del gioco".

Tags:
juventustevezllorentecalciomercato

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.