A- A+
Sport
Juventus cancella la Lazio. Allegri. "Più vicini allo scudetto"

"Sono contento per quello che hanno fatto i ragazzi, non solo stasera ma per quello che stanno facendo in quest'annata. Mercoledi' con una grande prestazione arriveremo alla semifinale di Champions, stiamo facendo un grande campionato e siamo in finale di Coppa Italia". Sono parole di Massimiliano Allegri che ha cosi' commentato a Sky Sport la vittoria della sua Juventus per 2-0 contro la Lazio. Sugli avversari ha poi aggiunto: "La Lazio fisicamente stava meglio di noi avendo giocato meno partite di noi e in questa fase ella stagione conta. Non abbiamo fatto tirare in porta gli avversari, abbiamo sfruttato le occasioni, sono molto contento"

Allegri ha poi aggiunto: "La Lazio aveva vinto le ultime 8 partite, segnando 19 gol e subendone solo 2. Sta facendo un campionato straordinario. Noi abbiamo abbassato la quota scudetto della Lazio e ci siamo avvicinato alla nostra quota campionato, minimo bisognera' vincere altre due partite e fare con qualche pareggio". Sulle voci che vorrebbero Tevez via dalla Juve a fine stagione, Allegri non ha espresso giudizi: "Sentire nostalgia di casa credo sia una cosa normale. La sento io che sono solo a tre ore da Livorno, figuriamoci lui. Noi ora dobbiamo pensare solo a campionato, Champions e Coppa Italia, e credo che Tevez lo stia dimostrando nel migliore dei modi".Infine uno sguardo a mercoledi' e alla Champions: "Domani incominceremo a pensare a mercoledi', non ho ancora deciso la disposizione che utilizzero'. Nel secondo tempo stasera la squadra a tratti ha fatto delle buone cose, anche se a volte abbiamo affrettato. Bisogna migliorare perche' mercoledi' bisognera' giocare meglio sul piano tecnico. Non sara' differente dalla partita dell'andata".

Juventus-Lazio 2-0, in gol Tevez e Bonucci - Se non era un match-point quello di stasera poco ci mancava e la Juventus l'ha sfruttato al meglio superando per 2-0 la Lazio, la prima delle inseguitrici che ora ha 15 punti di ritardo dai bianconeri in classifica. Sembrava che potesse essere una partita in equilibrio, almeno fino al 17' e cioe' fino a quando Carlitos Tevez ha deciso di iniziare a giocare. Fino a quel momento poco presente, infatti, l'Apache si e' impadronito del pallone su sponda di testa di Vidal e in linea con la difesa biancoceleste l'argentino e' andato via in velocita' e con un diagonale di sinistro non ha lasciato scampo a Marchetti.

Tutto facile a quel punto per una Juventus che dopo aver tremato su una conclusione di Klose deviata in corner da Bonucci ha consegnato proprio al suo numero 19 la palla del raddoppio: il difensore viterbese ha preso palla sulla linea di centrocampo e, lasciato incredibilmente libero di avanzare senza ostacoli, e' arrivato al limite dell'area e ha superato Marchetti con un rasoterra che si e' infilato alla sua sinistra. Nella ripresa la Lazio ha aumentato l'intensita' presentandosi con piu' regolarita' dalle parti dell'area bianconera ma la prima ghiotta occasione e' capitata al 17' sul destro di Vidal che a giro non ha trovato la porta. La Lazio, come detto molto piu' intraprendente nei secondi 45 minuti, ci ha provato solamente dalla distanza ma sia la punizione di Candreva al 20' sia la battuta da fuori area di Biglia al 24' sono risultate centrali e hanno trovato le mani di Buffon. Sul finire della gara, il forcing laziale e' decisamente diminuito, complice una Juve che soprattutto a centrocampo non e' mai calata di ritmo, non condizionata dal ritorno dei quarti di finale di Champions League in programma mercoledi' nel Principato di Monaco. Negli ultimi minuti, espulsione per Cataldi punito con il rosso diretto dall'arbitro Rizzoli per un fallo da dietro su Tevez.

Tags:
juventuslazioallegritevezbonucci
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022

Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.