A- A+
Juventus News
Diabete, ecco come abbassare i valori della glicemia. DIABETE-GLICEMIA NEWS

Diabete, ecco come abbassare i valori della glicemia. DIABETE, LA RICERCA

Diabete e glicemia alta: ecco il nutraceuticooriginato dalle alghe. Secondo una ricerca delle Università di Bologna e di Pavia, è un elemento in grado di ridurre i valori della della glicemia.

Diabete e glicemia, abbassarla con il nutraceuticooriginato dalle alghe. Lo studio

Lo studio sul diabete e in particolare sul nutraceuticooriginato dalle alghe che sarebbe capace di abbassare la glicemia è stato condotto su 65 partecipanti e pubblicato di recente pubblicato sulla rivista Phytotherapy Research.

Diabete, ecco come abbassare i valori della glicemia - analizzate persone non ancora colpite da diabete con livelli alti di glicemia

"Abbiamo analizzato persone non ancora colpite da diabete che presentavano però livelli alti di glicemia compresi tra i 100 e 125 mg/dl - afferma Giuseppe Derosa, Responsabile del Centro Universitario di Diabetologia, Malattie Metaboliche e Dislipidemie dell'Università di Pavia, presso il Policlinico San Matteo e primo autore dello studio -. Spesso e volentieri in questa condizione il medico di medicina generale si limita a consigliare all'assistito un semplice cambio della dieta e un po' di attività fisica. Sono due ottimi consigli ma, per evitare un peggioramento dello stato di salute, non sempre basta un semplice intervento sullo stile di vita. In aggiunta, si può usare il nutraceutico derivato dalle alghe marine".

Diabete e glicemia, abbassarla con il nutraceuticooriginato dalle alghe. I risultati sulle persone del gruppo

Lo studio su diabete e glicemia abbassata dal nutraceuticooriginato dalle alghe ha analizzato un gruppo di persone che l'ha assunto per tre volte al giorno (prima dei pasti). A tre e sei mesi di distanza sono stati svolti controlli emato-chimici che hanno attestato come il livello di glicemia tornava al di sotto della soglia limite dei 100 mg/dl.

II diabete vede 3 milioni e 200mila di italiani che devono affrontare questo problema. Negli ultimi 30 anni il loro numero è raddoppiato. La ladisglicemia (o pre-diabete) è una condizione che preoccupa molto i medici e spesso viene sottovalutata. Su di essa è fondamentale riuscire ad intervenire il prima possibile. "Il diabete è un grave problema di salute pubblica - aggiunge Derosa -. Oltre ad essere potenzialmente letale presenta costi sociali importanti e in crescita in quasi tutti i Paesi occidentali. Solo in Italia ogni anno determina oltre 50mila ricoveri ospedalieri a cui vanno aggiunte le spese, per il servizio sanitario nazionale, legate alle terapie e l'assistenza dei pazienti cronici. Se riusciamo ad intervenire efficacemente e il prima possibile sul pre-diabete possiamo contenere il proliferare di nuovi casi e ridurre anche le spese per l'intera collettività. Le risorse risparmiate potrebbero essere così reinvestite per altre sperimentazioni di nuovi farmaci".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    diabetediabete glicemiadiabete ricercadiabete studioglicemia come abbassarladiabete news
    in evidenza
    Premio Mario Unnia, la cerimonia a Palazzo Mezzanotte

    Scatti d'Affari

    Premio Mario Unnia, la cerimonia a Palazzo Mezzanotte

    i più visti
    in vetrina
    Madonna, foto 'audaci' a 63 anni: boom sui social per lady Veronica Ciccone

    Madonna, foto 'audaci' a 63 anni: boom sui social per lady Veronica Ciccone


    casa, immobiliare
    motori
    Alpine svela il nuovo crossover GT 100% elettrico

    Alpine svela il nuovo crossover GT 100% elettrico


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.