A- A+
Sport
Juventus, retroscena: Cerri ha detto no al Manchester City

Alberto Cerri alla Juventus con... retroscena. L'attaccante, classe '96, preso a zero dal Parma (fallito, ma quest'anno era in prestito al Lanciano) aveva addosso gli occhi del Manchester Ciy.

Uno dei club più ricchi al mondo, che si è sentito rispondere 'no grazie'. Il ragazzo ha preferito continuare la sua crescita in Italia e ha accettato la corte del club bianconero, con cui ha firmato un contratto di 5 anni a 400mila euro a stagione.

Per ora Vinovo resterà un traguardo da raggiungere: la Juve lo girerà l'attaccante in prestito al Carpi di Castori troverà un altro bianconero, Marrone. Sognando di percorrere le orme di Zaza, che dopo la gavetta e i gol al Sassuolo si è meritato la chiamata in bianconero....

Tags:
juventuscerrimanchester citylancianocarpiparma
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
FIAT premia lo stile di guida ecosostenibile con la Nuova 500

FIAT premia lo stile di guida ecosostenibile con la Nuova 500


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.