A- A+
Sport

DUE TURNI STOP A CONTE E BONUCCI; MAROTTA OUT FINO 18/2 - Due turni a Conte e Bonucci, inibito Beppe Marotta fino al 18 febbraio, un turno a Chiellini e Vucinic, ammenda di 50.000 euro alla societa'. Mano pesante del Giudice sportivo Gianpaolo Tosel sulla Juventus dopo quanto avvenuto sabato sera al termine del match contro il Genoa e alle veementi polemiche sull'arbitraggio. Leonardo Bonucci, non espulso, e' stato fermato per due turni "per avere, al termine della gara, uscendo dal terreno di giuoco, contestato platealmente l'operato degli Ufficiali di gara rivolgendo al Quarto Ufficiale un'espressione ingiuriosa, e per aver poco dopo, negli spogliatoi, assunto un atteggiamento intimidatorio nei confronti di un Arbitro addizionale rivolgendogli espressioni ingiuriose". Un turno ed ammenda di 5.000 euro per Giorgio Chiellini, che era in tribuna e che e' sceso in campo al termine del match, "per avere, al termine della gara, entrando sul terreno di giuoco senza autorizzazione, contestato platealmente l'operato degli Ufficiali di gara". Un turno anche a Mirko Vucinic che e' stato ammonito e che era diffidato.

 

Quindi due turni ed ammenda di 10.000 euro al tecnico Antonio Conte "per avere, al termine della gara, sul terreno di giuoco, fronteggiato con atteggiamento intimidatorio il Direttore di gara e un Arbitro addizionale, contestando il loro operato con espressioni ingiuriose, che reiterava poco dopo negli spogliatoi". Ancora, inibito fino al 18 febbraio Giuseppe Marotta "per avere, al termine della gara, negli spogliatoi, contestato l'operato degli Ufficiali di gara, rivolgendo all'Arbitro, con atteggiamento intimidatorio, espressioni ingiuriose". Infine, il Giudice ha inflitto l'ammenda di 50.000 euro alla societa' bianconera "per avere suoi sostenitori, al termine della gara, indirizzato numerosi sputi agli Ufficiali di gara mentre uscivano dal recinto di giuoco, colpendoli al volto e sulla divisa".

LLORENTE, ALLARME RIENTRATO - Meno grave del previsto il problema al ginocchio dell'attaccante navarro: resterà fuori solo per 15 giorni. La risonanza magnetica a cui è stato sottoposto ha infatti evidenziato solo una botta con un piccolo versamento al ginocchio destro. Legamenti salvi e sospiro di sollievo in casa Juventus

pulvirenti agnelli

PULVIRENTI, REAZIONE JUVE ACCESA MA UMANA - "Il modo di comportarsi della societa' lo indica il presidente, si parla sempre di essere piu' tranquilli anche se poi le situazioni del momento determinano la reazione. Magari in quel momento, quella situazione ha esasperato gli animi, tutti i buoni propositi in un attimo li perdi, c'e' una reazione umana che per quanto puo' sembrare strana o accesa, ci puo' stare, puo' succedere. La stagione entra in un momento delicato, gli animi sono accesi e puo' capitare". Cosi' il presidente del Catania, Antonino Pulvirenti, ai microfoni di "Radio Anch'io Sport" su Radio1 sulla reazione in casa Juve di Conte e Marotta al termine della gara col Genoa. Di recente il numero uno del club etneo era stato protagonista di vivaci scambi di battute con Andrea Agnelli e con la società bianconera (dopo l'ultima assemblea in Lega Calcio).

CONTE RISCHIA DUE TURNI E MAROTTA IL DEFERIMENTO - Conte rischia due giornate di squalifica per le plateali proteste al termine di Juventus-Genoa e per aver urlato ai direttori di gara "vergogna". Rischia il deferimento Beppe Marotta, l'ad juventino era stato duro: "L'arbitro Guida viene da Napoli, non può arbitrare la Juve"

llorente conte

LA PAURA E I TIMORI DI DOMENICA SUL CRACK AL GINOCCHIO DI LLORENTE - Doccia gelata per tifosi e soprattutto dirigenti della Juve a pochi giorni dall'annuncio dell'acquisto (per luglio): crack di Fernando Llorente. L'attaccante dell'Athletic Bilbao si è "fermato per una distorsione al ginocchio destro con sintomi compatibili a una lesione del comparto esterno". Il comunicato del club basco fa venire i brividi. La paura, anzi, il terrore è che siano stati interessati i legamenti. Se così fosse si prospetterebbe un lungo stop. L'ultima parola spetterà alla la risonanza magnetica. Il contratto è stato firmato, anche se c'è chi giura che l'affare potrebbe in qualche modo essere ridiscusso in caso di infortunio grave.

MORATTI CONTRO CONTE - Intanto Massimo Moratti si toglie qualche sassolino dalle scarpe, attaccando Antonio Conte. Il presidente dell'Inter non ha gradito l'atteggiamento del tecnico della Juve nei confronti all'arbitro Guida al triplice fischio finale del match pareggiato 1-1 dai bianconeri con il Genoa. Il direttore di gara non avrebbe fischiato un rigore plateale ai bianconeri nel tempo recupero. Moratti pesca nell'album di ricordi e antiche polemiche per stigmatizzare l'atteggiamento di Conte: "Mourinho fece il gesto delle manette (durante Inter-Sampdoria diretta da Tagliavento, ndr), ma non l'ho mai visto andare ad aggredire un arbitro".

AGNELLI, DIFFICILE COMPORTARSI DA LORD INGLESI - "Quelli assunti da Marotta e Conte sono comportamenti comprensibili, stiamo giocando partite importanti, i protagonisti le vivono con la giusta dose di emotivita' e agonismo, quindi e' molto difficile chiedergli di comportarsi da lord inglesi a fine gara, specialmente quando un episodio eclatante avviene allo scadere. Poi quando certi episodi avvengono alla Juve sono sempre enfatizzati in maniera importante". Lo ha dichiarato il presidente della Juventus Andrea Agnelli, a margine della consegna degli Oscar del calcio Aic, in corso di svolgimento al teatro Dal Verme a Milano, a proposito di quanto avvenuto ieri sera nel finale del match contro il Genoa. "Le reazioni nel mondo del calcio ci sono sempre state e continueranno a esistere anche dopo la nostra di ieri sera. Sull'opportunita' di certe designazioni interverra' il designatore", ha spiegato Agnelli, "In base alle designazioni che vedremo in futuro capiremo se sono state valutate opportune o meno. Ha ragione chi arriva primo a maggio, in questo momento abbiamo tante aspettative e sapevamo che rivincere e' piu' difficile che vincere. Non significa che le squadre dietro di noi non abbiano legittime ambizioni. Il Napoli, al di la' dei tre punti in meno, in questo momento e' la vera contendente al titolo".(

Tags:
llorentejuvebilbaocalciomercatoagnellimarotta
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.