A- A+
Sport
Juve-Roma, Malagò: "Bravo Pallotta, una lezione di stile"

"Ho letto le dichiarazioni del presidente della Roma, James Pallotta. Applausi sotto tutti i punti di vista, devo dire una lezione di stile". Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malago', commentando le parole del numero uno giallorosso che, nel tentativo di smorzare gli animi dopo le polemiche seguite a Juve-Roma di domenica scorsa, aveva detto "Dovremmo fare tutti un respiro profondo e calmarci un po'". Il numero uno del Comitato Olimpico lega le polemiche alla mancanza di cultura sportiva, che poi ha generato anche interrogazioni parlamentari: "E' l'Italia, lo sapete - specifica Malago' -, dico dal primo giorno che siamo un Paese dalla scarsissima cultura sportiva".

"E non essendoci delle fondamenta di cultura sportiva - ha continuato il numero uno dello sport italiano -, tutti si sentono legittimati a pensare male, a sospettare, a congiure, a comportamenti scorretti". "Questo e' il risultato - conclude Malago' - probabilmente credo che in un Paese molto evoluto come l'Inghilterra non ci sarebbero state questo tipo di situazioni, forse in Inghilterra sono abituati in modo diverso". Anche per questo, secondo Malago', "non credo sia un caso che Pallotta non sia italiano..."

Sulla squalifica di Tavecchio da parte dell'Uefa: "Quelli che hanno votato, malgrado sapessero che questo sarebbe successo, hanno ritenuto che era giusto votare per Tavecchio".

"Evidentemente chi lo ha votato non ha ritenuto che questo potesse essere penalizzante per il prosieguo dell'attività del presidente della Figc", riferimento alla frase incriminata che ha portato all'inibizione di Tavecchio. "Io, come presidente del Coni, ne devo solo prendere atto. Perché il Coni, lo sottolineo di nuovo, può intervenire solo in casi particolari".

Il calcio italiano esce dunque indebolito da questo episodio? "Non penso, credo piuttosto che ci sia un problema di immagine, ma questo lo sanno tutti da un pezzo". "Ora quello che conta - conclude Malagò - è fare bene le riforme e proseguire in quel percorso annunciato. Noi parliamo del calcio perché è lo sport più popolare, ma impatta su tutte le discipline sportive. Non si può più fare il mestiere del dirigente sportivo come si è fatto per molti anni, magari anche molto bene. Questo te lo impone il contesto storico e l'opinione pubblica".

Tags:
malagòpallottajuve roma
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.