A- A+
Sport
Mancini ct della nazionale? "Contratto col Galatasaray è cosa personale"

"No, non e' vero che e' stata rovinata apposta la meta' campo dove doveva attaccare la Juve". Roberto Mancini torna su Galatasaray-Juventus in collegamento telefonico con Radio Deejay. Il tecnico dei turchi ci scherza un po' su e torna sul rovente post-partita dei giorni scorsi: "secondo me non si poteva giocare e l'ho anche detto al delegato Uefa. Non so cosa abbia detto Conte, ma se fossimo stati d'accordo si poteva anche non giocare perche' il campo era veramente brutto, gli addetti al terreno di gioco hanno dovuto spalare la neve velocemente e non sono abituati a farlo". Resta il fatto che la Juventus e' uscita e il Galatasaray e' agli ottavi.

"Non so dove abbia sbagliato la Juve, ma credo che quando le cose devono andare in un certo modo ci vanno, su quel campo era difficilissimo giocare e poteva vincere chiunque, ma per passare il turno bisogna fare piu' punti, anche se la Champions e' strana, il Napoli ha fatto 12 punti ed e' andato fuori, lo Zenit ne ha fatti 6 ed e' agli ottavi. Il sorteggio per gli ottavi? Ci sono sette squadre diaboliche. Adesso lo United non sta andando bene, ma a febbraio cambia tutto, recuperera' Van Persie e magari comprano due giocatori a gennaio...e poi vincere all'Old Trafford non e' mai facile". Si parla di un Galatasaray che guarda in Italia per il mercato di gennaio (Astori e non solo). "Si dicono un sacco di cose, al momento non c'e' nulla, anche perche' qui piu' di 10 stranieri non si possono comprare e noi li abbiamo gia', quindi non possiamo comprare a meno che non vendiamo qualcuno". Con la Juve i trascinatori sono stati due giocatori che in carriera hanno vinto tantissimo. "Drogba e' un campione, lui e Sneijder sono due giocatori che possono cambiare la partita.Wesley veniva da un infortunio, negli ultimi 45 giorni non aveva giocato ed e' rientrato contro la Juventus" ed e' stato proprio l'ex Inter a punire la Vecchia Signora mandandola a casa.

Chiusura sul suo contratto, si parla di una clausola che lo libererebbe dal Galatasaray in caso di chiamata della Nazionale. "Il contratto e' una cosa personale e non ne parlo", prova a dribblare la domanda Mancini, che poi tra battute e risate cerca di assicurare: "No, non c'e' nessuna clausola". Per il post-Prandelli resta comunque in lizza anche il Mancio...

Tags:
mancininazionalegalatasaraymanchester city

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.