A- A+
Sport
mancini mourinho

In Inghilterra lo danno per spacciato a fine stagione, lui si difende ricordando quanto fatto dal suo arrivo a fine 2009 ma chissa' che alla fine non torni in Italia. Stiamo parlando di Roberto Mancini, per il quale, riporta il "Telegraph", ci sarebbe una ricca offerta della Roma. Il tecnico jesino ha ancora un anno di contratto col Manchester City ma la sua presenza a Marassi per Sampdoria-Roma non sarebbe stata del tutto casuale.

Con i giallorossi pronti a offrirgli un ingaggio da 5,2 milioni di euro a stagione. Pallotta avrebbe dato mandato a Franco Baldini di ingaggiare un allenatore di alto profilo e il tecnico jesino sarebbe la prima scelta, davanti anche a Carlo Ancelotti che non ha grandi certezze sulla sua conferma al Paris Saint Germain. Vero che dopo un autunno molto complicato (in cui la sua super-squadra era scivolata sino a -4 dal Lione capolista ed eliminata in Coppa di Francia) ha trovato la marcia giusta in Ligue 1 (+3 sul Lione e +6 sul Marsiglia), vero che ha ipotecato la qualificazione ai quarti di Champions League (1-2 sul campo del Valencia nel match d'andata), però il fantasma di José Mourinho (in uscita dal Real Madrid) pende sul suo capo. E nelle scorse ore lo Special One, per la prima volta aveva aperto all'ipotesi di trasferirsi oltralpe. "Allenare in Francia? È una possibilità, però non so quando". Parole significative visto che nel recente passato aveva sempre indicato la sola Inghilterra come terra promessa. Solo che dalla Premier League non sono arrivati i segnali che sperava sin qui (Chelsea, United, City) e il Psg improvvisamente diventa una scommessa interessante. Il tutto mentre dalla Spagna girano voci di buonuscita già concordata con Florentino Perez: 10 milioni di euro per risolvere un contratto che va sino al 2016.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso (dopo le spaccature con lo zoccolo duro dello spogliatoio e la Liga ormai persa, mentre in Champions servirà una mezza impresa all'Old Trafford visto l'1-1 del Bernabeu), secondo El Mundo Deportivo, sarebbe stata il giorno del Pallone d'Oro. Mourinho non andò a Zurigo giustificandosi con il fatto che doveva preparare la partita di ritorno di Copa del Re contro il Celta di Vigo. Venne poi scoperto, e fotografato, mentre assisteva all'allenamento del figlio. Atteggiamento che Florentino Perez, che pronto a mettergli a disposizione il suo aereo personale per la trasferta in Svizzera, non ha gradito.

Tags:
manciniromaancelotti

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in

Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.