A- A+
Sport
Al torneo Quattro Nazioni, esordio con il botto per Jacopo Manconi: alla prima partita con la maglia azzurra under 20 l'attaccante mette a segno una doppietta

Al primo appuntamento con la maglia azzurra il centroavanti del Novara Calcio Jacopo Manconi ha reso onore, come meglio non avrebbe potuto fare, ai colori della nazionale under 20. Nell'ultimo impegno del torneo "Quattro Nazioni", giocato ieri sera su suolo tedesco, il promettente attaccante, classe 1994, ha sfoderato un repertorio che ha fatto la differenza. Gli azzurrini di mister Evani infatti, grazie alla doppietta di Manconi, sono riusciti a prevalere sull'ostica Germania per 3 reti a 0, giunta nonostante tutto al primo posto con un punteggio di 10 punti. Medaglia d'argento invece per quell'Italia che al match finale è riuscita a risollevare la propria sorte, finendo a nove punti, alla pari con la Polonia. Gran parte del merito va attribuita al talentuoso numero 28 del Novara Calcio che, entrato nel secondo tempo, ha insaccato al 75esimo, con un colpo di testa in tuffo, il suo primo goal. Non ancora appagato dell'ottima prestazione, all'88esimo, Manconi ha replicato: dopo una lunga galoppata da centrocampo e un rimbalzo un po' fortuito ha esploso un rasoterra con il piede sinistro. A nulla è valso il tentativo dell'estremo difensore tedesco, il quale non è riuscito ad impedire all'esordiente azzurro di alzare ancora una volta le braccia al cielo e ringraziare famigliari, amici e le persone che credono in lui.

«Vestire la maglia Azzurra è una grande emozione - dichiara il calciatore ad Affari -. Avevo già indossato quella dell'under 19 e della B Italia, ma questa è stata la prima ufficiale. Avevo segnato due reti alla prima partita con la B Italia - continua - ma quelle di ieri contavano tre punti e sono state realizzate contro un grande avversario: la Germania». Continua dunque lo stato di grazia del ragazzo, cominciato con il suo primo goal da professionista in data 5 aprile 2014: nella partita contro il Crotone Jacopo Manconi aveva finalmente messo in rete la palla, dopo una lunga attesa. Quasi a fotocopia di ieri sera si era impossessato del pallone a metà campo e l'aveva scortato rapidamente fino al limite dell'area dove, dopo una serie di finte ubriacanti, lo aveva scagliato alle spalle del portiere. Una prodezza come i grandi campioni da cui il 19enne trae ispirazione: i suoi prediletti sono il pallone d'oro Cristiano Ronaldo e il "fenomeno", Ronaldo dell'Inter. E con la galvanizzazione di questi ultimi risultati, il giovanissimo del Novara Calcio tornerà sicuramente utile a mister Alfredo Aglietti e alla squadra nella lotta per non retrocedere. In fin dei conti Manconi è sicuro: «Sono certo che riusciremo a fare bene nelle prossime partite e quindi a restare in B».
 
Maurizio Zanoni
@mauriziozanoni
 

Tags:
manconinovaraquattro nazioniunder 20

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.