A- A+
Sport
Marotta, cartellino arancione a Buffon: "Non lo vendiamo Pogba"

"Il margine di vantaggio e' buono, ma non e' sufficiente". Lo ha dichiarato l'amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta, che ha partecipato alla consegna del trofeo di Europa League a Torino. "Rispettiamo l'avversario - ha proseguito l'ad bianconero riferendosi alla Roma -, abbiamo un gruppo straordinario, ben guidato e motivato da Conte, ma ci sono ancora delle tappe importanti prima di arrivare alla conquista dello scudetto". Marotta ha anche parlato del futuro di Conte e alla domanda se il tecnico anche l'anno prossimo sara' al 100% alla guida della Juve, ha risposto cosi': "Lui ha dichiarato che la sua condizione verra' discussa al termine della stagione, la societa' e' soddisfatta di lui, e' il nostro leader, ci siamo parlati e ne ridiscuteremo quando conquisteremo qualcosa di importante, ovvero il campionato ed eventualmente l'Europa League".

Buffon aveva detto che capirebbe "la cessione di Pogba" (visto che Psg e Real sono pronti a mettere sul piatto cifre folli per club e giocatore). Marotta lo stoppa: "Capisco il concetto espresso da Gigi, ma la nostra è una società che compra, non una che vende. Lui ha fatto un discorso da imprenditore. Noi valuteremo, ma non siamo una società venditrice".

Buffon: "Senza Conte sarei andato alla Roma" - "L'Europa League non e' un obbligo, ma un obiettivo che puo' diventare alla nostra portata se riusciremo a esprimerci al 100% e se tutti i fattori saranno a nostro favore". Cosi' Gianluigi Buffon portiere e capitano della Juventus e della Nazionale, in un'intervista rilasciata a Sky Sport 24. I bianconeri sono lanciati verso il terzo scudetto consecutivo e secondo il numero 1 azzurro grandi meriti vanno a Conte, ma anche a Carlos Tevez. "Anche quest'anno il mister e' stato molto importante sul piano motivazionale, quando si dice che dopo aver vinto due campionati vincere il terzo non e' cosi' scontato si dice la verita', perche' in qualcuno o nel gruppo si puo' creare quel senso di appagamento che porta solo a cattive imprese, invece Conte ci ha aiutato a stare sempre sulla corda, a non dare nulla per scontato. In alcuni momenti chiave della stagione, inoltre, la voglia di vincere e le caratteristiche da trascinatore di Tevez ci hanno dato una grande mano, soprattutto all'inizio quando eravamo un po' apatici". Su Pogba ammette: "E' super, ma capirei la sua cessione". E rivela: "Senza Conte sarei andato alla Roma".

Tevez e Vidal in dubbio per gara contro Bologna - Contro il Bologna, Conte dovra' fare a meno di Bonucci e Lichtsteiner, che saranno sostituiti da Ogbonna e Isla. A centrocampo resta il dubbio legato a Vidal, mentre in attacco pende un punto interrogativo sulla testa di Tevez. Entrambi i sudamericani non sono ancora al 100%. tra le note positive, contro i rossoblu potrebbe esserci il ritorno tra i convocati di Barzagli dopo oltre un mese.

Tags:
marottapogbabuffoncontejuve
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.